Aleteia
sabato 24 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
News

Sei suore all'Eurovision Song Contest ma "senza abito". Ci andranno lo stesso?

Aleteia - pubblicato il 27/10/14

Le Ekklesia Sisters cantano la loro esperienza nell'accoglienza dei bambini abbandonati

Il fenomeno suor Cristina è virale anche tra le sue consorelle? Sembrerebbe proprio di sì perché alle selezioni maltesi dell’Eurovision Song Contest 2015, il più importante festival musicale d’Europa, sono arrivate le Ekklesia Sisters, un gruppo di sei suore Orsoline. A riportare la notizia è Avvenire.it (21 ottobre).

Accoglienza bambini
Si chiamano suor Michaela, suor Madeline, suor Monica, suor Rita, suor Claudia e suor Denise e si sono esibite con il brano “Love and let go”. Suor Michaela, come racconta il sito Euromusica.org, si è detta molto sorpresa che la loro canzone sia stata accettata in concorso: «Il brano parla della nostra esperienza di suore nell’accoglienza dei bambini abbandonati all’asilo nido nella città di Sliema». Niente di trasgressivo quindi.

Perché esibirsi?
Come è nata la decisione delle sei suore? I dubbi non sono mancati come racconta sempre suor Michaela «All’inizio pensavamo che fosse sciocco per delle suore andare all’Eurovision, ma poi ci siamo dette: perché no? Lo stiamo facendo per la Chiesa e per i bambini che aiutiamo». Le sei religiose il 20 ottobre hanno passato le selezioni e sono entrate tra i 20 semifinalisti. Il prossimo «esame» per loro sarà il 21 e 22 novembre al Malta Song for Europe che deciderà la canzone che andrà alla finale di Vienna dell’Eurovision Song Contest 2015.

E se arriveranno in finale?
Se le sei orsoline maltesi dovessero vincere la selezione locale, per loro si presenterà un problema non secondario. Infatti il regolamento del contest «vieta qualsiasi riferimento non solo alla politica ma anche direttamente alle religioni». Quindi, se vincessero la possibilità di esibirsi all’Eurovision Song Contest, dovrebbero cambiare nome e presentarsi sul palco senza l’abito religioso. Lo faranno davvero?

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
musica
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni