Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconNews
line break icon

Stiamo difendendo l'ultima croce rimasta

© Public Domain

Aleteia - pubblicato il 22/10/14

Cina. Nella contea di Pingyang è rimasta una sola croce e centinaia di cristiani la difendono a turno

Dal 4 aprile in Cina si è scatenato l’inferno: circa 400 tra croci e chiese sono state abbattute a seguito dell’attuazione della campagna «Tre rettifiche e una demolizione», lanciata dal governo per frenare la crescita del cristianesimo e abbattere le strutture cristiane considerate troppo vistose e dannose per il decoro ambientale.

L’ultima croce
La contea di Pingyang, come riporta Tempi.it (22 ottobre), conta circa 800mila abitanti e oggi in tutto il suo territorio è rimasta una sola croce che centinaia di cristiani la difendono a turno. "I fedeli di sette o otto chiese di Pingyang" rivela un cristiano della zona a ChinaAid "si sono tutti riuniti attorno all’ultima croce rimasta per fare la guardia alla chiesa. Più di 100 persone si danno costantemente il cambio". La campagna di demolizioni avviata ad aprile nella provincia di Zhejiang doveva toccare solo la prefettura di Wenzhou. Ora invece la polizia ha messo nel mirino anche le chiese del capoluogo della provincia, Hangzhou. «Ora che tutte le chiese su entrambi i lati dell’autostrada sono state demolite perché continuano ad abbattere croci?», si chiede Zan Aizong, cristiano di Hangzhou.

Il pastore Zhang Mingzuan, di Hangzhou, va diretto al punto: «Vogliono impedire alla culturacristiana di diffondersi in Cina. Questa è persecuzione religiosa. Per buttare giù le croci, stanno facendo ricorso alla violenza».

La Cina rientra nella classifica dei 50 paesi protagonisti delle persecuzioni nei confronti dei cristiani. La lista, curata dall’associazione Porte Aperte, vede al primo posto la Corea del Nord. Al 37° posto della World Watch List si classifica il governo comunista cinese che continua ad esercitare il proprio controllo sulle attività religiose, non facendosi scrupoli sulla distruzione dei simboli della fede cristiana.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cinacristiani perseguitati
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni