Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconChiesa
line break icon

Card. Pell: il testo della “Relatio” è “tendenzioso e incompleto”

Catholic Church England and Wales-CC

Aleteia - pubblicato il 17/10/14

Assicura “i cattolici praticanti sul fatto che i cambiamenti dottrinali non sono possibili”

Il cardinale australiano George Pell ha definito la “Relatio” del Sinodo sulla famiglia – il documento diffuso a metà dei lavori del Sinodo – “tendenzioso e incompleto” e ha cercato di rassicurare i cattolici sul fatto che “i cambiamenti dottrinali non sono possibili”.

I suoi commenti, riportati da Christopher Lamb di The Tablet, sono giunti tra le critiche di molti cattolici che considerano il documento un appello a cambiamenti radicali nell'approccio pastorale della Chiesa a omosessuali e divorziati risposati.

Il cardinale Pell, uno dei più stretti consulenti di papa Francesco che quest'estate è stato incaricato di supervisionare le finanze vaticane, ha detto che “i tre quarti dei partecipanti al Sinodo che hanno esposto degli interventi hanno espresso problemi con il testo”.

“La questione della Comunione ai divorziati risposati è solo la punta dell'iceberg”, ha detto a The Tablet. “Cercando di essere misericordiosi, alcuni vogliono aprire l'insegnamento cattolico su matrimonio, divorzio, unioni civili e omosessualità in una direzione radicalmente liberalizzante, i cui frutti si possono vedere in altre tradizioni cristiane”, ha affermato.

A suo avviso, è “strano che ci sia così poco nel documento sull'insegnamento scritturale e magisteriale su matrimonio, sessualità e famiglia”.

“Il compito ora è rassicurare i cattolici praticanti sul fatto che i cambiamenti dottrinali non sono possibili; esortare le persone a fare un respiro profondo, fermarsi e lavorare per evitare divisioni più profonde e la radicalizzazione delle fazioni”.

Lamb ha riferito che il cardinale Pell ha sottolineato che l'insegnamento di Gesù su matrimonio e divorzio è fondamentale e deve essere accettato. I bambini, ha aggiunto, “hanno diritto a una madre e un padre”.

Dopo la discussione e ulteriori revisioni, i Padri sinodali presenteranno la “Relatio” a papa Francesco questo sabato.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
sinodo famiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni