Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 19 Aprile |
Aleteia logo
Approfondimenti
separateurCreated with Sketch.

La sindrome Miss Punti Perfetti

Woman Bag

© Public Domain

Costanza Miriano - Il blog di Costanza Miriano - pubblicato il 22/09/14

Invece di affannarci è momento di portare con noi solo l'essenziale: Dio.

La cosa più faticosa di uscire per me è preparare la borsa. Anzi, sono stata troppo ottimista. LE borse. Perché mi è sempre più difficile uscire con un solo bagaglio. Il punto è, oltre alla sindrome di Miss Punti Perfetti – che prevede la necessità di avere con me sempre l’occorrente per emergenze estetico-alimentar-spirituali di vario genere (non vorrai mica rimanere fino a sera con lo smalto sbeccato?) – anche la sindrome delirio di onnipotenza: una moglie-mamma-figlia-amica vorrebbe sempre poter provvedere alle esigenze di tutti.

È un problema che credo di condividere con molte donne. Noi tutte vorremmo continuamente correre in soccorso, affannarci, provvedere. D’altra parte, come dice la Mulieris dignitatem, Dio affida l’umanità alla donna. Il problema è che a volte prendiamo un po’ troppo sul serio la cosa, e ci affanniamo correndo come trottole, sovraccaricandoci, senza alzare la testa, facendo spesso come Marta, che si dimentica di scegliere la parte migliore, come fa invece Maria. E non sempre quello che ci succhia tante energie è così necessario, come rivelerebbe quel famoso esame di coscienza che io proprio non voglio fare, troppo faticoso.

Per me la difficoltà più grande è scegliere quali sì e quali no dire. Dire no è sempre doloroso. Significa deludere qualcuno, a volte offendere, a volte ferire. Ma è necessario farlo (così mi dicono, anche se io non mi rassegno facilmente all’idea). Il pensiero che mi salva è che ogni no che si dice è per dire un sì più grande e più convinto a qualcos’altro, a qualcun altro. E soprattutto, la cosa decisiva, è che noi non salviamo nessuno. È solo Dio che salva. È Gesù che ama ogni persona molto più di noi, e noi possiamo sì fare una carezza, renderci le sue mani, renderci suoi strumenti, ma è lui che fa tutto.

Giorni fa aprendo un file per caso mi è caduta sotto gli occhi la risposta che da tempo cercavo. “Chi non dà Dio dà troppo poco”. Lo ha detto Benedetto XVI, e credo sia il migliore antidoto contro l’attivismo e l’affanno di essere utili che a volte ci soffoca. E per portare Dio neanche le mie tre borse bastano. A questo punto ne porterò con me una sola…

Qui l’originale

Top 10
See More