Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Moscardin
Aleteia logo
home iconArte e Viaggi
line break icon

“Pre-persone”

© troita_<

Aleteia - pubblicato il 20/09/14


“Ma il vero problema, adesso, è che non ci sono abbastanza bambini. Non la guardi la tv? Non leggi il Times?” “E’ tutto una noia” se ne uscì Cynthia. “Per esempio, oggi Walter è tornato a casa terrorizzato perché aveva visto arrivare il camion degli aborti. Prendersi cura di lui è una noia. Per te è facile, sei sempre al lavoro. Ma per me…” “Sai cosa mi piacerebbe fare a quei nazisti del furgone degli aborti? Piazzerei un paio dei miei ex compagni di sbronze armati di mitragliatrici pesanti, uno su ogni lato della strada. Poi quando passa il furgone…” “E’ un camion con impianto di aerazione e aria condizionata, non un furgone.” Ian fulminò sua moglie con lo sguardo e poi se ne andò in cucina, a prepararsi da bere. Scotch, decise. Scotch e latte, un buon “aperitivo”.

***

Mentre miscelava il drink, sentì che era arrivato Walter, suo figlio. Era pallido in modo preoccupante. “Il camion era in giro oggi, vero?” gli chiese. “Ho pensato che fosse…” “No. Se anche io e tua madre decidessimo di vedere un legale e di procurarci un documento che annulli la tua patente D, sei troppo grande. Rilassati.” “Razionalmente le so, queste cose,” rispose Walter, “ma…” “‘Non cercare di capire per chi suona la campana; suona per te’”, citò (male) Ian. “Ascolta, Walt, lascia che ti spieghi un paio di cosine.” Prese un lungo sorso di latte e scotch. “Il nome di tutto questo casino è omicidio. Uccidili quando sono delle dimensioni di un’unghia, o quando sono lunghi come una mazza da baseball, o anche dopo, se non li hai ancora fatti fuori, risucchia tutta l’aria dai polmoni di un bambino di dieci anni e lascialo morire. E’ un certo tipo di donna a promuovere tutto ciò. Un tempo l’avrebbero definita ‘femmina castrante’. Forse allora l’espressione era esatta, solo che queste persone, queste donne fredde e dure, non desiderano solo… be’, loro vogliono annientare l’uomo nella sua interezza, eliminarci tutti: non si tratta solo di privarci della parte che ci rende uomini. Hai capito?” “No”, rispose Walter, ma in un certo senso, in modo oscuro e davvero terrorizzante, aveva capito. Dopo un’altra sorsata, Ian riprese: “E ne abbiamo una che vive proprio qui, figliolo. Qui nella nostra stessa casa.” “Cosa vive qui?” “Quella che gli psichiatri svizzeri chiamano kindermörder”, rispose lui, usando di proposito un termine che, lo sapeva, suo figlio non avrebbe compreso. “Sai una cosa?” gli domandò poi. “Io e te potremmo salire su un vagone della Amtrak e andarcene a nord finché non arriviamo a Vancouver, British Columbia, e lì ci imbarcheremmo sul traghetto per Vancouver Island e da queste parti non ci rivedrebbe mai più.” “E mamma?” “Le manderei un assegno” disse Ian. “Ogni mese. E lei andrebbe di sicuro bene così.” “Fa freddo su al nord, vero?” chiese Walter. “Voglio dire, hanno pochissimo carburante e indossano…” “E’ più o meno come a San Francisco. Che c’è? Hai paura di metterti un paio di felpe in più e di sederti davanti a un camino? Diamine, non hai visto oggi stesso qualcosa che ti spaventa molto di più?” “Oh, certo.” Il piccolo annuì, triste. “Potremmo vivere su un qualche isolotto vicino Vancouver Island e coltivare il nostro stesso cibo. Ci si possono piantare le verdure, lassù, e crescono. E il camion non ci passa, da quelle parti; non lo rivedresti mai più. Hanno delle leggi diverse. Le donne sono diverse. C’è questa ragazza che ho conosciuto quando sono stato lì per un po’, tanto tempo fa: aveva lunghi capelli neri, fumava di continuo sigarette Player, non mangiava mai né smetteva mai di parlare. Quaggiù viviamo in una società dove il desiderio che le donne hanno di distruggere i loro stessi…”.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
Tags:
abortobioetica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
CONFESSION, PRIEST, WOMAN
Gelsomino Del Guercio
Segreto, psicologo e assoluzione: 3 consigli per una corretta Con...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni