Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Ottobre |
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

“Convivo con una ragazza che non crede ma è disposta a seguirmi nella fede”

© Martin Novak/SHUTTERSTOCK

padre Angelo Bellon, o.p. - Amici Domenicani - pubblicato il 07/09/14

6. “A Messa si annoia”.
Per me andare a Messa, celebrare la Messa, non è andare a compiere un rito noioso perché è un incontro, una comunione, la più profonda, la più vitale, la più essenziale della mia vita. Ma queste cose è difficile spiegarle, come è difficile spiegare che gusto abbia il miele. Si capisce subito che gusto abbia il miele appena lo si mette in bocca. Questo per dire che non basta entrare in Chiesa e assistere ad una Messa per dire di sapere che cosa sia. Come sai, il sacerdote all’inizio della celebrazione dice: “fratelli, per celebrare degnamente i sacri misteri, confessiamo i nostri peccati”.
“Misteri”: questa parola significa “realtà nascoste”. A Messa si celebrano e si vivono realtà nascoste che sono sacre, sante.
Ma se uno non sa quali siano queste realtà nascoste, vedrà semplicemente il succedersi di riti, che di fatto possono annoiare, perché non si penetra al di là dei riti stessi. Per questo la Messa richiede silenzio, preparazione, raccoglimento e soprattutto un animo puro, perché Dio non entra in un’anima inquinata dal peccato” (Sap 1,4).

7. Mi dici che il Catechismo non è il Vangelo.
Sì, materialmente non è il Vangelo, ma lo spiega, lo approfondisce con purezza di dottrina.
Di questa purezza puoi essere certo perché è garantita da Cristo stesso: “Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli” (Mt 16,17-19).
La tua ragazza dice che la chiesa dice “sciocchezze”. Ma la Chiesa l’ha voluta Cristo. Alla Chiesa Cristo ha dato il compito di insegnare, alla Chiesa ha garantito la sua assistenza, alla Chiesa ha dato il compito di santificare, di perdonare i peccati, di pascere le sue pecore e di guidarle alla salvezza, di portale in cielo. Alla Chiesa ha garantito la sua presenza: “Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28,19-20). Come vedi, la tua ragazza è distante mille miglia dalla logica del Vangelo.

8. Mi dici che la tua ragazza è disposta a seguirti nel cammino di fede.
La prima cosa che ti consiglio di fare è quella di vivere il fidanzamento in maniera vera e cioè di sciogliere la convivenza o per lo meno di vivere in castità. La convivenza è in se stessa una finzione: si vive da marito e moglie sapendo di non esserlo, avendo anche dei dubbi (come certamente te ne sono venuti) di poterlo diventare. Prova a  vivere in castità. Se ti impegni a vivere castamente puoi confessarti, puoi ricevere il perdono dei peccati e poi anche fare la Santa Comunione (la Comunione però la farai solo dove non sei conosciuto come convivente per non originare confusione tra i fedeli). Poi porta il Signore dentro la tua vita pregando. Non con qualche preghiera, ma stando in comunione col Signore. Un buon metodo è quello del Santo Rosario. Prova a recitarlo tutti i
giorni. Alla tua ragazza che si dichiara disposta ad accompagnarti in questo cammino di fede, proponi la confessione. Sono troppi anni che non si confessa. E i peccati pesano. E soprattutto separano da Dio. Chiedi alla tua ragazza di pregare con te. Dille che la vuoi tua sposa perché diventi madre di figli che sa educare e condurre alla vita eterna.

Non vado oltre perché sono stato già fin troppo lungo. Ma una cosa voglio dirtela ancora: prega molto. Solo pregando molto porti Dio, la sua luce e il suo aiuto dentro la tua vita. E sarai più sicuro. È di questo che hai bisogno.
Ti assicuro la mia preghiera e ti benedico.
Padre Angelo

Leggi qui l’originale

  • 1
  • 2
Tags:
convivenzafede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
6
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni