Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconStile di vita
line break icon

"Il mio problema è un ragazzo di cui sono innamorata; è ateo, o comunque fortemente agnostico"

Versta / Shutterstock

padre Angelo Bellon, o.p. - Amici Domenicani - pubblicato il 03/09/14

Come fare con questo ragazzo? Fuggirne? O è una reale occasione di testimonianza e di amore?

Quesito

Caro padre Angelo, 
La ringrazio per l’amore fraterno con il quale si impegna nel rispondere a quanti le chiedono consigli. Il vostro sito è stato per me spesso un punto di riferimento importante. Dio vi benedica. Il mio problema è un ragazzo di cui sono innamorata: è ateo, o comunque fortemente agnostico. Questa cosa mi fa a volte desiderare di mollare tutto, di allontanarmi, per la paura di stare male dopo. Ma non riesco, gli voglio sinceramente bene.

Il problema di questa diversità, come può immaginare, è l’approccio alla sessualità. Per lui, come per l’uomo del nostro tempo, la sessualità e fondamentale per capire l’intesa di una coppia e addirittura per fondare l’amore. Non siamo ancora fidanzati, ma ci conosciamo da mesi, ci lega solo una forte attrazione di anime e sento che a breve ci fidanzeremo. Sa che sono credente, ma non sa che sono vergine e non sa che ho intenzione di seguire la mia fede in tutto e per tutto.
La sua pazienza nel conoscermi da poco più che amico, nonostante il carattere apertamente passionale, mi ha dato tempo di riflettere. Da mesi mi chiedo se credo veramente nei consigli di Dio, e quindi in Dio, e soprattutto mi sono informata sui metodi naturali durante il matrimonio. Non le nego che sono stata assalita da una sorta di vertigine e di rabbia, mi sono chiesta perché la sessualità il Signore l’abbia creata così complicata, l’ho vissuta come una serie di norme e restrizioni.
Non mi ero mai posta il problema del dopo nozze, perché mai mi sono sentita intimamente così pronta ad un matrimonio. Ho appena superato questa rabbia, cercherò di avere più fiducia in Dio e nella natura; credo sia giusto approfondire la conoscenza di me stessa adesso e non all’ultimo momento. Non mi sono mai trovata male nel seguire Dio, perchè dovrebbe tradirmi adesso?

Superato, o  quasi, il problema con la sessualità, rimane il problema più imminente: come fare con questo ragazzo? Fuggirne perché ateo? O affrontare la situazione spiegandogli al momento giusto cosa sento pur accettando che potrebbe rimanere ateo e prendermi per pazza per via della castità prematrimoniale (ma anche per quella matrimoniale)? Ora forse sarei in tempo per fuggire, ma in cuor mio mi sembra uno spreco gettare tanto sincero slancio d’amore che mi è stato proprio messo nel cuore da Dio. 
Grazie Padre.

Risposta del sacerdote

Carissima,

1. sono contento della tua volontà di essere vergine e di giungere tale al matrimonio.
Mi piace sottolineare che la Madonna, quando è apparsa a Lourdes, era vestita da figlia di Maria. 
Le figlie di Maria, una volta, erano le ragazze che si impegnavano ad arrivare al matrimonio come Dio comanda, e cioè con la purezza dei loro affetti e con l’integrità del loro corpo.
Ed è stato proprio perché la Madonna era apparsa vestita da figlia di Maria che inizialmente alcuni la scambiarono per la presidente delle figlie di Maria di Lourdes che da poco era morta e che comparisse per domandare preghiere.

2. Il tuo proposito di vivere così e di arrivare vergine al matrimonio mi fa ben sperare anche per il tuo ragazzo perché se percorrerà anche lui i sentieri della purezza troverà Dio. Gesù ha detto: “Beati i puri di cuore perché vedranno Dio” (Mt 5,8). L’autore del libro del Siracide dice di aver cercato la sapienza e di averla trovata nella purezza (Sir 51,20).
La Sapienza di cui egli parla non è una sapienza qualunque, ma è quella che è “uscita dalla bocca dell’Altissimo” (Sir 24,3) e che dice di se stessa: “Prima dei secoli, fin dal principio, egli mi ha creato, per tutta l’eternità non verrò meno” (Sir 24,9) e che viene identificata col Verbo, col pensiero di Dio, con Dio stesso. Allora vivendo nella purezza si trova Dio e, sempre con la purezza, lo si conserva mediante la grazia nella propria vita.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
ateofidanzamento
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni