Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconNews
line break icon

Famiglia e conflitti: il contributo della Chiesa all'ONU

© JEAN-MARC FERRE/AFP

SWITZERLAND, MONTREUX : Monseigneur Silvano Maria Tomasi, the Permanent Observer of the Holy See to the United Nations Office in Geneva, speaks during the so-called Geneva II peace talks conference dedicated to the ongoing conflict in Syria, on January 22, 2014, in Montreux . Representatives of Syrian President Bashar al-Assad, a deeply divided opposition, world powers and regional bodies started a long-delayed peace conference aimed at bringing an end to a nearly three-year civil war. AFP PHOTO / UN PHOTO / JEAN-MARC FERRE == RESTRICTED TO EDITORIAL USE - MANDATORY CREDIT "AFP PHOTO / UN PHOTO / JEAN-MARC FERRE" - NO MARKETING NO ADVERTISING CAMPAIGNS - DISTRIBUTED AS A SERVICE TO CLIENTS

Anna Pelleri - Aleteia - pubblicato il 26/08/14

Intervista a mons. Silvano Tomasi, Osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite a Ginevra.

Guerre, crisi umanitarie, famiglia, pedofilia, vita, sviluppo, i temi caldi del dibattito internazionale sono molti e di grande complessità. Ci si chiede come rispondere alle esigenze del mondo, quali siano le strategie più adeguate, le leggi più giuste, fino a che punto si può trovare un compromesso. E poi ancora quale sia il ruolo dei vari attori chiamati a prendersi la responsabilità di decidere, fare leggi e promuovere azioni. Tra questi attori, in prima linea, c’è anche la Chiesa. Pastore e compagnia per l’uomo  prima di tutto, come insegna Papa Francesco attraverso i suoi gesti, ma anche soggetto internazionale che partecipa ai processi decisionali all’interno di contesti come le Nazioni Unite.

Aleteia ha chiesto a Mons. Tomasi, di spiegarci la posizione della Comunità Internazionale rispetto a due grandi temi, famiglia e conflitti, e che ruolo gioca la Chiesa  in tale contesto.

Quale posizione porta la Santa Sede nel contesto internazionale delle Nazioni Unite sul tema della famiglia? Perché non è una posizione anacronistica e come giudica la recente risoluzione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite sulla famiglia?

Il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite ha approvato a giugno una risoluzione un po’ particolare, dove si parla  della protezione della famiglia. L’importanza di questa risoluzione è data dal fatto che c’erano delle richieste da parte di alcuni paesi dell’UE in particolare di inserire non tanto protezione “della famiglia” ma “delle famiglie”, e cioè di proteggere gli individui che in una combinazione o in un’altra creano comunità. Stiamo quindi parlando di individui dello stesso sesso, oppure della volontà di mettere l’accento non tanto sul concetto di famiglia ma su quello di individuo, che poi può associarsi con un partner dello stesso sesso o di sesso diverso. Quindi il fatto che la maggioranza dei membri del Consiglio abbia votato a favore della risoluzione così come era stata presentata, è stato un passo importante perché crea un precedente: nella discussione del tema famiglia, si dovrà prendere in considerazione la tradizione giuridica delle nazioni unite a partire dalla dichiarazione universale dei diritti dell’uomo del 1948 che è un po’ alla base di tutte le convenzioni e trattati internazionali dove, nell’elenco dei diritti, si menziona anche il diritto alla famiglia. Quindi l’interpretazione del concetto di famiglia, si rifà in questa maniera al testo iniziale dei documenti del secondo dopoguerra. In questo senso è importante e possiamo sostenere questo tipo di risoluzione. Il concetto di famiglia che si ritrova nei documenti importanti, nelle convenzioni, nei trattati degli anni ‘60 e ‘70 riflette sostanzialmente la tradizione giudeo-cristiana. Per questo l’interpretazione deve essere data nel contesto in cui sono stati fatti tali patti internazionali e dove l’idea di famiglia è quella del matrimonio di un uomo e una donna in vista della procreazione di figli.

Il contributo che noi cristiani diamo alla società internazionale sostenendo il concetto di famiglia come la natura lo presenta, è quello di guardare al futuro con senso di ottimismo, perché la continuità della famiglia umana dipende dal matrimonio tra un uomo e una donna e in questa maniera noi vogliamo rispettare l’ordine della natura e allo stesso tempo sostenere la società nel suo cammino verso il futuro.

Come attore internazionale la Chiesa è chiamata a presentare una posizione politica, strategica sulle crisi internazionali. Questo come si coniuga con la modalità scelta sia dal Papa sia da molte Chiese locali, di essere una presenza che, al di là delle strategie, fa compagnia alle persone che vivono tali situazioni di guerra e di crisi?

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
famigliaonupace
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni