Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconChiesa
line break icon

“Qui l’amore tra i musulmani e i cristiani sta aumentando”

© Ali Jadallah - Anadolu Agency / AFP

Gaza, Gaza City : GAZA CITY, GAZA - JULY 21: Scores of Palestinian Muslims on Monday sought refuge in central Gaza City&#039;s Church of St. Porphyrius after the Shujaya neighborhood in the eastern part of the city was pounded by Israeli artillery one day earlier, July 21, 2014 in Gaza City. (Ali Jadallah - Anadolu Agency)<br /> <br /> <span>GAZA MUSLIMS FIND REFUGE IN CHRISTIAN CHURCH</span>

Aleteia - pubblicato il 29/07/14

A Gaza i musulmani rifugiati in chiesa pregano sotto l’icona di Gesù

Sempre più musulmani, per sfuggire ai bombardamenti, si rifugiano nella chiesa di San Porfirio a Gaza. Ormai sono quasi un migliaio. A riportare la news è Tempi.it il 28 luglio.

Musulmano davanti a Gesù
Tra questi c’è Mahmoud Khalaf, 27 anni, che non si sarebbe mai aspettato di pregare un giorno sotto un’icona di Gesù. «Ci lasciano pregare [in chiesa] – racconta ad Afp -. Questo ha cambiato l’idea che mi ero fatto dei cristiani. Prima non li conoscevo davvero, ora sono diventati nostri fratelli. Qui l’amore tra i musulmani e i cristiani sta aumentando».

Il 28 luglio a Gaza, come nella maggior parte dei paesi musulmani sunniti, si celebra la chiusura del mese sacro del Ramadan. Khalaf non è riuscito a rispettare il digiuno come gli altri anni: «Ho fumato quest’anno e non ho osservato il digiuno a causa della paura e della tensione per la guerra», continua. «I cristiani ovviamente non digiunano ma sono stati attenti a non mangiare davanti a noi durante il giorno. Non hanno neanche fumato e bevuto mentre erano con noi».

Ama il prossimo tuo
Un volontario cristiano della parrocchia spiega così l’atteggiamento dei cristiani: «Gesù ha detto: “Ama il prossimo tuo”. Non soltanto la tua famiglia, ma anche il tuo collega o il tuo compagno di classe: musulmano, sciita, indù, ebreo. Noi apriamo le nostre porte a tutti».

Tags:
conflitto israelo palestinesegaza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
7
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni