Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 20 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

I terroristi marchiano le case dei cristiani con la lettera “N”

Mosuls Last Mass Karim Sahib AFP – it

Karim Sahib/AFP

Aleteia - pubblicato il 16/07/14

A Mosul lo Stato islamico ha ordinato di fermare le razioni di cibo e acqua per cristiani e sciiti

«Hanno cominciato a marchiare le case dei cristiani con la lettera “N” di Nazarat (cristiani)». A comunicarlo è monsignor Shleimun Warduni, vicario patriarcale caldeo, attraverso Baghdadhope. Warduni racconta la nuova discriminazione contro i cristiani messa in atto dai terroristi dello Stato islamico a Mosul. La sua voce è triste, rassegnata.
A riportare la news è Tempi il 16 luglio.

Marchiato con la lettera "N"
Dopo la creazione del califfato islamico e l’imposizione della sharia, ora i circa 500 cristiani che non sono riusciti a scappare dalla seconda città più grande dell’Iraq si vedono anche marchiare con la lettera “N”, perché siano riconoscibili a tutti e perché non vengano considerati come gli altri cittadini.

Niente acqua
Inoltre, come riferito da Aina, lo Stato islamico ha ordinato agli ufficiali governativi di non distribuire ai cristiani le razioni di acqua e cibo a cui hanno diritto tutti gli altri abitanti sunniti in difficoltà, in una città dove non c’è più lavoro a causa della guerra. Oltre ai cristiani, anche gli sciiti non potranno ricevere gli aiuti.

QUI L’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
cristiani perseguitatiislam
Top 10
See More