Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La reazione che non ti aspetti di una madre di fronte all’assassino di sua figlia

© Public Domain
Condividi

Una storia di perdono e di carità

Era il novembre del 2012 quando Jordyn Howe per uno stupido gioco mostrò la pistola di suo padre ai suoi amici. L’arma, teoricamente scarica, esplose un proiettile che colpì al collo la sua amica Jina mentre erano in autobus sulla via di casa. La ragazza – immediatamente condotta in ospedale – morì poco dopo. Jordyn si dichiarò colpevole di omicidio, ma in un gesto incredibile di perdono e di altruismo la madre della ragazza ha però voluto cambiare l’esito della condanna qualche giorno fa, accettando un patteggiamento che ha consentito ad Howe di evitare il carcere. Al ragazzo ora toccherà frequentare una scuola di riabilitazione.

 


 

“Howe era troppo amico di Jina – ha spiegato la madre della vittima ai giornalisti – e so che lei non avrebbe voluto il peggio”.

Anche in aula, dopo la sentenza, il gesto della donna ha sorpreso tutti i presenti, il ragazzo, tra le lacrime ha detto solo: “Mi dispiace”. Anche il giudice Sue Ellen Venzer ha confessato stupore ed emozione: “In 20 anni ho visto qualsiasi tipo di tragedia umana in quest’ aula, non avrei potuto mai immaginare di assistere ad una scena del genere”.

Un’altra bellissima storia di perdono e di carità da parte di una madre.

Tags:
perdono
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni