Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 15 Giugno |
Beato Clemente Vismara
home iconNews
line break icon

I presidenti di Israele e Palestina accettano l’invito del Papa

© Public Domain

ZENIT - pubblicato il 25/05/14

Stamane Francesco ha invitato Peres e Abbas ad incontrarsi a "casa" sua per pregare per la pace in Medio Oriente

Il presidente dello Stato di Israele, Shimon Peres, e il presidente dello Stato di Palestina, Mahmoud Abbasm (Abu Mazen) hanno accettato l’invito di Papa Francesco ad incontrarsi in Vaticano per pregare insieme per la pace in Medio Oriente.

Lo annuncia la stampa israeliana e lo conferma anche il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi, affermando che i due Capi di Stato "saranno in Vaticano in tempi molto rapidi". Infatti, ha aggiunto, "per raccogliere l’invito del Papa, l’incontro dovrebbe svolgersi prima della fine del mandato di Peres", che decorre a luglio. E’ probabile, dunque, che l’appuntamento di preghiera comune a Roma possa avvenire già il prossimo mese prossimo. 

Peres ha accettato subito l’invito di Bergoglio, attraverso il suo portavoce che ha affermato: "Il Presidente accetta l’iniziativa del Papa e ha detto di apprezzare ogni sforzo per raggiungere la pace tra Israele e i suoi vicini".  

Anche il Comitato Esecutivo dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina – riferisce l’agenzia di stampa palestinese Maan, citando a sua volta la Cnn – ha confermato che "l’Olp accetta l’invito di Papa Francesco per una preghiera di pace congiunta con Israele nel Vaticano".

Questa mattina, prima del Regina Cæli a conclusione della Messa nella piazza della Mangiatoia, a Betlemme, il Papa aveva detto: “In questo Luogo, dove è nato il Principe della pace, desidero rivolgere un invito a Lei, signor presidente Mahmoud Abbas, e al signor presidente Shimon Peres, ad elevare insieme con me un’intensa preghiera invocando da Dio il dono della pace. Offro la mia casa in Vaticano per ospitare questo incontro di preghiera”.

Tags:
terra santa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Silvia Lucchetti
Matteo si è ucciso “in diretta” su un forum online. E...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni