Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 23 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

“L’ho baciato e sono saltata con lui dalla finestra”

USA : Christina Simoes, a heroic mother – it

WCVB abc TV

Alfa y Omega - pubblicato il 21/05/14

Testimonianza di una madre che ha perso l'uso delle gambe per salvare suo figlio da un incendio

Christina Simoes, una ragazza di 23 anni dello Stato del Massachusetts (Stati Uniti), è rimasta paraplegica saltando dal suo appartamento al terzo piano per salvare il figlio di 18 mesi dalle fiamme. Non potrà tornare a camminare, ma dice che non le viene in mente un modo migliore per dare senso alla sua vita che salvare quella del suo piccolo. Gli ha dato la vita, per la seconda volta…

“L'ho baciato, gli ho detto che gli volevo bene e sono saltata con lui dalla finestra”. Christina ha avuto ben chiaro quello che doveva fare vedendo che le fiamme e il fumo invadevano la sua casa. Lei e suo figlio Cameron, di 18 mesi, erano rimasti intrappolati dopo lo scoppio di un terribile incendio nell'edificio in cui vivevano. Non poteva aspettare l'arrivo dei soccorsi, e ha capito che l'unica via d'uscita era la finestra.

Ha preso in braccio il bambino e ha saltato di spalle. Un dislivello di oltre dieci metri che ha cercato di attutire solo con i piedi, per proteggere con le braccia suo figlio. Il piccolo è rimasto illeso, ma lei si è spezzata varie vertebre, e ha perso subito la sensibilità alle gambe. Ha trascinato il bambino fuori dalla portata delle macerie incendiate che iniziavano a cadere, e poco dopo i due sono stati trasportati in ospedale.

Dopo un primo intervento durato più di sei ore, la ragazza è stata stabilizzata e ha iniziato un lungo processo di recupero e riabilitazione, sempre accompagnata dal suo bambino.

Ora, insieme a Cameron e al papà del piccolo, inizia una nuova vita molto diversa da quella che conduceva solo poche ore prima dell'incendio, ma per lei è piena di significato: “Lo rifarei, ovviamente. Tutto il dolore che devo sopportare ora ha senso vedendo mio figlio correre sano e salvo”, ha detto ai canali televisivi che hanno raccontato la sua storia.

La sua famiglia e i suoi amici si sono mobilitati alla ricerca di fondi per i giovani genitori, che non hanno un'assicurazione che copra gli elevati costi derivati dalla nuova situazione di Christina.

Anche se molti la definiscono un'eroina, lei sottolinea: “Sono solo una mamma”.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
maternitàtestimonianze di vita e di fede
Top 10
See More