Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La testimonianza della modella che si è fatta suora

DR
olalla-oliveros-2
Condividi

La storia di Olalla Oliveros ex-modella e attrice «Dio ha fatto un casting e mi ha scelto. Non ho potuto dire di no»

Se si entra nel blog della spagnola Olalla Oliveros si può notare la bellezza non indifferente della modella, con diverse pubblicità per famosi brand, e un curriculum di tutto rispetto dell’attrice: film, opere teatrali, sceneggiati televisivi, con parti non da protagonista ma nemmeno da comparsa. L’anomalia, come scrive Aciprensa il 1 maggio (articolo poi ripreso da il Timone il 5 maggio) sta tutta nella data dell’ultimo post: 2 marzo 2010. Da quel giorno è come se Olalla Oliveros fosse "morta" per il mondo dello spettacolo per rinascere a quello dello Spirito. «Dio ha fatto un casting e mi ha scelto. Non ho potuto dire di no» ha raccontato la suora.

Un vero salto di carriera
Oggi porta un saio e un velo auzzurro-giallo, è consacrata in una giovanissima e dinamica comunità religiosa, la Orden y Mandato de San Miguel Arcángel, sorta nella diocesi spagnola di Tui-Vigo ed eretta canonicamente nel 2009 come associazione pubblica di fedeli. Il suo non è stato l’abbandono di una carriera che non decollava, tutt’altro, come ha sottolineato la sua ex agente Mirella Melero, raccontando che la Oliveros era appena riuscita a ottenere un parte importante in un film.

Il viaggio a Fatima
E’ stato un confrontarsi sempre di più con la propria infelicità, che persisteva nonostante i riconoscimenti mondani. Fino a un viaggio a Fatima che le ha causato un terremoto interiore. Al ritorno non ha smesso di chiedersi cos’era quella pace e quella forza che sentiva, e non riusciva a togliersi dalla testa l’immagine, che le appariva assurda, di lei vestita da suora. Poi è seguito la confessione con un sacerdote a Madrid e un cammino direzione spirituale. E sempre Dio, che l’aveva ingaggiata per la sua produzione, ha fatto il resto, compiendo così la sua domanda interiore.


 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni