Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 23 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconStorie
line break icon

Ucraina: cristiani in piazza Maidan

AP Foto

Religión en Libertad - pubblicato il 20/03/14

Intervista al vescovo greco-cattolico Borys Gudziak

diLuis Antequera

Chiese cristiane hanno alzato tende-cappella in piazza Maidan, e molte persone sono accorse per pregare, confessarsi, celebrare la Messa… Lo spiega il vescovo dell'eparchia greco-cattolica ucraina di Parigi e presidente dell'Università Cattolica dell'Ucraina, Borys Gudziak.

Qual è la presenza dei cattolici in Ucraina?

L'Ucraina è uno dei Paesi più grandi d'Europa, più della Germania o della Francia. Ha 46 milioni di abitanti, e di questi il 10-12% è cattolico.

Per la maggior parte sono greco-cattolici, di rito orientale, che sono tradizionalmente quelli che hanno formato la Chiesa cattolica in Ucraina. I cattolici di rito latino sono di origine polacca, ungherese o slovacca, e rappresentano solo il 10-15% dei cattolici.

Ai tempi dell'Unione Sovietica, i cattolici sono stati fortemente perseguitati. La Chiesa cattolica latina si è vista ridotta a un'esistenza simbolica. Dal canto suo, la Chiesa greco-cattolica ucraina è stata dichiarata illegale, e il suo clero è stato costretto ad aderire alla Chiesa ortodossa.

Nel 1946 tutti i vescovi sono stati arrestati, e tutti i sacerdoti che hanno rifiutato di diventare ortodossi sono stati portati in Siberia con le proprie famiglie, perché la maggior parte di loro era sposata. Si è passati da 4 milioni di fedeli e 3.000 sacerdoti nel 1939 ad avere nel 1989, 50 anni dopo, appena 300 sacerdoti.

Ora, a 25 anni dal crollo dell'URSS, ci sono di nuovo 3.000 presbiteri, la cui età media è di 40 anni. I seminaristi sono 800, i fedeli circa 5 milioni.

Com'è il rapporto tra i cattolici latini e i greco-cattolici?

Ci sono cordialità e cooperazione, anche se abbiamo anche differenze storiche collegate alle identità nazionali, soprattutto tra polacchi e ucraini. Il rapporto non è stato sempre facile, e a volte anche oggi ci sono sfide da superare.

Vorrei però sottolineare che esiste un rapporto particolarmente buono con la Polonia, e la Chiesa polacca e la società polacca in generale hanno appoggiato il movimento per le riforme e la libertà in Ucraina.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
chiesa cattolicaucraina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
5
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
6
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
7
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni