Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 30 Settembre |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Fermato il killer del sacerdote preso a sprangate

soledad sacerdotes – it

© Corinne SIMON / CIRIC

Un sacerdote, en los bancos vacíos de la parroquia

Agi - pubblicato il 04/03/14

Don Lazzaro Longobardi era stato trovato in una pozza di sangue nel cortile della sua canonica

I carabinieri, al termine di lunghi interrogatori proseguiti per tutta la notte nella caserma di Corigliano Calabro in provincia di Cosenza, hanno fermato per omicidio ed estorsione un giovane cittadino romeno residente a Cassano allo Ionio. E' accusato di aver colpito con una sbarra di ferro e ucciso don Lazzaro Longobardi, il sacerdote che è stato trovato in una pozza di sangue, a Sibari, nel cortile della canonica. Il fatto e' accaduto, secondo i rilievi, nella sera del 2 marzo. 

Il dolore dei suoi fedeli
«Bisogna fare una rivoluzione, adesso si uccidono anche i preti» dice una fedele. «Era una persona disponibile – le fa eco un’altra – vicina agli extracomunitari e a chi aveva bisogno. Aveva una parola di conforto per tutti e amava dialogare con tutti. La comunità è più che addolorata». «Lo conoscevo da 40 anni – dice un’altra parrocchiana – ed era veramente un prete eccezionale. Era propenso anche a mediare gli orari delle funzioni. Svolgeva degnamente e con passione il suo ministero».

Tags:
omicidioprete
Top 10
See More