Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 27 Novembre |
Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
home iconNews
line break icon

La "lista rossa" di Bergoglio

© VINCENZO PINTO / AFP

Alver Metalli - Terre D'America - pubblicato il 16/01/14

Nessun preavviso via nunziatura agli interessati. Il neo porporato del Nicaragua Leopoldo Brenes commenta la “speciale metodologia” del Papa

Leopoldo José Brenes, neo cardinale del Nicaragua, il secondo nella storia del paese centroamericano governato dai sandinisti, ha parlato a caldo di “speciale metodologia” papale al riferisti alla sua e altrui nomina. “Di solito si avvisava il candidato alcuni giorni prima, tramite la nunziatura, in modo tale che la notizia non lo prendesse di sorpresa, ma credo che molti di noi siamo stati presi proprio di sorpresa perché dalla nunziatura non ci è arrivata nessuna noticina (notita) previa”. Lui, per sua propria ammissione, lo ha saputo al mattino presto “col canto del gallo” – le dodici italiane corrispondono alle cinque del mattino a Managua – dalla bocca di un sacerdote che aveva ascoltato un programma radiofonico e lo ha subito chiamato. Ha pensato ad uno scherzo, ma era la prima di varie telefonate di congratulazioni e non poteva essere che tutti si fossero messi d’accordo per burlarsi. “E’ una decisione che nasce nel cuore del Papa” dice aggiustando il tiro con i giornalisti che lo bersagliano all’ingresso della cattedrale di Managua dove ha deciso di celebrare una messa di ringraziamento. “Non c’è nessun elenco preconfezionato, nessun sondaggio preliminare, lui conosce personalmente molti vescovi del mondo”.

Dom Orani Tempesta non ha avuto nemmeno il tempo di modificare la tradizionale colonna che tutti i lunedì pubblica sul Jornal do Brasil, che infatti è puntualmente apparsa sul quotidiano carioca con la meditazione dedicata a San Sebastiano, patrono della città di Rio de Janeiro che si avvia verso le celebrazioni dei 450 anni dalla fondazione. A piede la firma di sempre: “Dom Orani João Tempesta, cistercense e arcivescovo di Rio de Janeiro”. Il nuovo cardinale brasiliano si trovava sulla punta del Corcovado, ai piedi del celebre Cristo con le braccia aperte sulla città, “quando o Papa anunciou meu nome”. Ha poi aggiunto di aver provato “un brivido nella schiena (um friozinho na barriga) appena gli hanno comunicato che nella lista dei 19 c’era anche lui. Poco dopo, alle 16,33 di domenica, la CNBB aggiornava la sua pagina web con la notizia e le felicitazioni dei vescovi basiliani al neo cardinale, mettendo in linea il messaggio del segretario generale dom Leonardo Ulrich Steiner, che ricordava tra le altre responsabilità espletate da dom Orani Tempesta quella di “anfitrione della Giornata Mondiale della Gioventù, svolta con dedizione e generosità accogliendo il Santo Padre e migliaia di pellegrini venuti da tutte le parti del Brasile e del mondo”.
Quanto mai sorpreso il nuovo cardinale di Haiti Chibly Langlois, attuale arcivescovo di Les Cayes e presidente della conferenza episcopale haitiana. “Una benedizione per il paese” ha subito commentato, registrando l’altrettanto sorprendente coincidenza della propria designazione con il giorno di quattro anni fa, quando il terremoto ha devastato Haiti provocando 300 mila morti e un milione e mezzo di sfollati.

Anche il salesiano italo-cileno Ricardo Ezzati, attuale arcivescovo di Santiago del Cile e presidente della conferenza episcopale, l’ha saputo al mattino dai giornali, aggiungendo di “voler avvicinare la chiesa cilena ai valori di papa Francesco”. Ha poi messo le mani avanti sul ritorno in Cile dopo il viaggio a Roma per ricevere la berretta auspicando di essere ricevuto “con le caratteristiche che ha mostrato il Papa, che è molto poco amico dell’ostentazione”.
Nell’entourage di Mario Aurelio Poli, altro prelato dalla forte ascendenza italiana, la nomina è meno prevista di quanto si possa pensare. Molti, infatti, ritenevano che la porpora non sarebbe arrivata così presto, e che il successore di Bergoglio a Buenos Aires dovesse aspettare almeno un turno prima dell’onore cardinalizio.

Qui l'articolo originale

Tags:
cardinaliconcistoro
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
ILARIA ORLANDO,
Silvia Lucchetti
Iaia: il dono di essere nata e morta lo stess...
Matrimonio cristiano
Karolina Kόzka ha preferito la morte alla vio...
NATALE, IENE, COVID
Annalisa Teggi
Natale, il suo canto di gratitudine commuove ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni