Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Teresa d'Avila
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

La macchina macina-soldi della guerra tecnologica

PD/Crysis/Bruno

Aleteia Team - pubblicato il 03/01/14

I droni possono essere considerati una tecnologia a larga scala? Quali sono i paesi che la stanno sviluppando con maggiori investimenti?

«La tecnologia dei droni è destinata a diffondersi sia nei paesi industrializzati, sia in paesi intermedi come l’Iran. Attualmente ricerca e produzione di droni sono particolarmente alimentate negli Stati Uniti, ma anche in paesi Nato come Francia e Gran Bretagna. Anche l’Italia sta investendo su ricerca e applicazioni per velivoli teleguidati. Poi non bisogna dimenticare altre potenze di primo piano come Russia e Cina, oltre a paesi particolarmente delicati per il contesto geostrategico quali Israele, Pakistan e India». 

Oltre ai droni, le ricerche si stanno intensificando anche sul perfezionamento di soldati robot. Insieme agli aerei senza pilota, riducono il rischio di perdere soldati “umani” durante un conflitto. Tra l’altro da una guerra tecnologica ne trarrebbero beneficio anche le aziende belliche impegnate nella sperimentazione.

«Le dico subito che i soldati robot sono un drammatico passo verso il precipizio. Guerrieri non più in carne ed ossa, da utilizzare sul terreno. I famosi scarponi non sarebbero più rivestiti da membra umane, ma da vere e proprie macchine da guerra, che però creano un serio problema etico e giuridico».

Quale?

«Quello delle macchine che possono uccidere gli uomini. Pertanto sta nascendo una mobilitazione internazionale per prevenire un’applicazione di automi combattenti. In questa storia del soldato robot, lo dico senza pregiudizi, ci vedo molto del sogno americano, cioè sposare la tecnologia con il mercato. Intanto c’è la ricorrente utopia: scienza e tecnica possono risolvere i problemi dell’umanità. È un atteggiamento positivista della cultura americana con conseguenze che possono essere buone, meno buone e pessime. Già ai tempi della guerra in Vietnam il generale Westmoreland aveva iniziato a promuovere l’automazione del campo di battaglia. Dunque, un’idea antica che oggi si sposa con le esigenze di mercato attraverso la ricerca di sistemi d’arma sempre più sofisticati. Un investimento remunerativo perché accresce la domanda interna in termini macroeconomici e assicura profitti astronomici per le aziende del settore bellico, oltre a trainare le esportazioni di armamenti più tradizionali verso l’estero. La guerra tecnologica è allettante perché è un modo per creare enormi profitti e sviluppare tecnologie avanzatissime»

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
armidronigiornata mondiale della paceguerra
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni