Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconNews
line break icon

I giovani italiani? Sfiduciati ma non bamboccioni

@DR

Chiara Santomiero - Aleteia Team - pubblicato il 19/11/13

Al contrario di quanto a volte si dice, non si tratta di giovani senza idee chiare…

Matteo: Uno dei miti che vengono sfatati è che sia una generazione che si sta rammollendo dietro l'uso di Internet. In realtà dal Rapporto emerge un uso intelligente di un luogo che abitano con naturalezza. I giovani sono forza, apertura al futuro, novità – in greco giovane si dice “neos”, nuovo – bisogna solo dare l'opportunità di metterla in pratica. Invece oggi la società dice loro continuamente che la loro creatività non gli interessa, che devono stare in panchina ed è chiaro che questo produce sfiducia.

E verso la religione quale atteggiamento si riscontra?

Matteo: E' evidente che la religione oggi non è in grado di dare identità ai giovani: solo uno su due si dichiara cattolico. Le ragazze un po' di più dei ragazzi e i giovani del sud un po' di più di quelli del nord. Tuttavia queste differenze percentuali si annullano quando si passa al dato sulla pratica che è fortemente in riduzione e anche prima di quanto accadesse nel passato: in pratica, è possibile che dopo la cresima i ragazzi non li vediamo più. Gli analisti parlano dell'avvio a una pratica “più consapevole”. A me pare che questi dati continuino a dirci che in questo contesto storico, così caratterizzato nei rapporti tra giovani e adulti, i primi fanno fatica a capire a cosa serva il Vangelo per la loro vita e la parrocchia, gli oratori, l'associazionismo non riescono a dare indicazioni importanti su questo aspetto. Occorre vedere se l'attenzione verso Papa Francesco – la cui popolarità tra i giovani è altissima come emerge dal Rapporto – riuscirà ad essere “catturata” dalle parrocchie. D'altra parte Papa Francesco è il primo a spingere le parrocchie ad un'azione missionaria più decisa e a non rimanere con le 99 pecorelle ma uscire a cercare quella mancante.

  • 1
  • 2
Tags:
fedegiovaniitalialavoro
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni