Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 01 Marzo |
Sant'Auguste Chapdelaine
home iconArte e Viaggi
line break icon

Cattivissimo me 2: Gru è diventato buono

@DR

Il Cinematografo - pubblicato il 11/10/13

Illumination Studios non sbaglia: il sequel è superiore al primo episodio. Animazione moderna e nostalgica

Gru è diventato buono, ma il mondo è pieno di cattivoni, per questo esiste un’apposita agenzia segreta che si prende la briga di renderli inoffensivi. Da loro reclutato, il malvagio criminale che rubò la luna è oggi un amorevole padre single di tre splendide bambine e alla ricerca di un pericoloso siero trafugato, nonché dell’altra metà della mela.

Dopo l’inaspettato e meritatissimo successo del primo episodio, il team degli Illumination Studios fa nuovamente centro con un sequel ancora più divertente e strutturato rispetto al primo film. La coppia di registi formata da Pierre Coffin e Chris Renaud (squadra che vince non si cambia) porta sullo schermo una storia in cui i generi si fondono magnificamente, mantenendo un’intelaiatura centrale da classica commedia romantica che dà al film un’atmosfera gradevolmente nostalgica e cinefila. Niente di strano per un’opera d’animazione moderna, ma che strizza l’occhio al passato e a un cinema da riscoprire, quello di Doris Day e delle pruriginose pellicole che tanta fortuna ebbero tra gli anni Cinquanta e Sessanta e in cui si cimentarono registi di livello altissimo come Howard Hawks, Frank Tashlin o Norman Jewison.

La mia spia di mezzanotte è l’origine, James Bond la naturale evoluzione, il tutto condito con un umorismo slapstick sempre efficace con alcune surreali divagazioni al limite del subliminale, ovviamente affidate al genio dei Minions, entità cinematografiche equiparabili a un esercito di Monty Python e di cui è atteso nel corso del prossimo anno il film a loro dedicato.

Come in ogni spy movie che si rispetti, non mancano gustosi gadget e un villain degno di questo nome, El Macho, depositario dell’usuale piano per conquistare o distruggere il mondo, a seconda delle esigenze.

Cattivissimo me 2 è un film per grandi e piccini, come si diceva una volta, equilibrio non facile da trovare, e di cui ci si bea anche nel doppiaggio italiano, grazie alle ottime performance di Max Giusti, Neri Marcoré e Arisa.

Tags:
cinemarecensioni film
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
6
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni