Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Sulle orme del Signore”: una esposizione a Rio de Janeiro accoglie i giovani

© Jean Matthieu GAUTIER / CIRIC
Condividi

Organizzata dalla Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù del Pontificio Consiglio per i Laici, presso il Museu Nacional de Belas Artes di Rio de Janeiro

“Sulle orme del Signore” è il titolo dell’esposizione organizzata in occasione della XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro, dalla Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù del Pontificio Consiglio per i Laici, presso il Museu Nacional de Belas Artes di Rio de Janeiro, dal 9 luglio al 12 ottobre.

“Sulle orme del Signore” presenta una selezione di opere, oggetti d’arte e manoscritti, raggruppati in quattro sezioni: “Cristo, via di salvezza”, “Vocazione e missione degli apostoli”; “Maria strada che conduce a Cristo”, “I santi: modelli da imitare”, ispirate al tema della Giornata di quest’anno: “Andate e fate discepoli tutti i popoli”.

“Cristo: via di salvezza” presenta opere sul volto di Cristo, la passione, la risurrezione, l’incredulità di Tommaso, la parabola dell’adultera e del Buon Samaritano. La mostra si apre con il celebre “Mandylion” di Edessa, venerato come l’immagine “acheropita” (non dipinta dalla mano dell’uomo” e veritiera di Cristo. Fra gli artisti il Beato Angelico, Melozzo da Forlì, con il suo “Salvator Mundi”, Andrea Mantegna, Leonardo da Vinci, Carreggio, Bernini, Guercino e Lorenzo Lotto, la cui opera “Il Cristo e l’adultera”, è stata restaurata a cura dei Musei Vaticani. Sarà esposta anche l’immagine cristologica della Sacra Sindone, con la celebre foto realizzata da Secondo Pia nel 1898.

Nella seconda sezione sono esposti lavori con tema legato alla chiamata degli apostoli, come il Dittico con Pietro e Paolo (III-IV secolo dell’era cristiana), prestato dai Musei Vaticani assieme a opere di altri artisti tra i quali Pomarancio e de Ribera.

“Maria strada che conduce a Cristo”, a questa sezione sono accostate opere della tradizione orientale o occidentale, icone bizantine con la famosa Madonna col Bambino detta “Madonna del davanzale” di Pinturicchio e opere di Michelangelo, Sassoferrato e Pinturicchio.

Infine la parte dedicata ai santi presenta diversi dipinti raffiguranti i santi più noti.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni