Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconApprofondimenti
line break icon

Napolitano-bis, primo passo verso la stabilità

Aleteia - pubblicato il 22/04/13

Ora urge un nuovo Governo che porti avanti il Paese

Dopo cinque votazioni andate a vuoto, le difficoltà di un accordo tra i partiti su un nome da candidare unanimemente e le divisioni all'interno del Pd che hanno fatto saltare anche personalità che avrebbero potuto essere condivise, il presidente della Repubblica uscente, Giorgio Napolitano, ha accettato la richiesta di tre forze politiche – Pdl, Pd e Scelta Civica – e ha deciso di dare la propria disponibilità per un secondo mandato.

“Nella consapevolezza delle ragioni che mi sono state rappresentate, e nel rispetto delle personalità finora sottopostesi al voto per l’elezione del nuovo Capo dello Stato, ritengo di dover offrire la disponibilità che mi è stata richiesta”, ha affermato il 20 aprile. “Mi muove in questo momento il sentimento di non potermi sottrarre a un’assunzione di responsabilità verso la Nazione, confidando che vi corrisponda una analoga collettiva assunzione di responsabilità” (Tempi, 20 aprile).

Napolitano, la cui prima elezione risale al 15 maggio 2006, ha ottenuto 738 voti. Non l'hanno sostenuto il Movimento 5 Stelle e Sel, che hanno votato per Stefano Rodotà. È il primo presidente comunista e il primo ad essere rieletto, oltre ad essere il Capo di Stato più anziano d'Europa, battuto nel mondo solo dal 92enne sir Cuthbert Sebastian, governatore di St. Kitts e Nevis, nell’America centrale (Tempi, 21 aprile).

Il giuramento avverrà il 22 aprile alle 17.00, e dopo la sua rielezione già si guarda all'agognata formazione del Governo a due mesi dalle elezioni. La scelta dovrebbe arrivare a breve. Il programma, minimo, del nuovo esecutivo sarebbe fatto di riforme che andrebbero a coincidere con quelle proposte dai 10 saggi nominati dal presidente alcuni giorni fa.

Per il politologo Alberto Lopresti, in questo contesto Napolitano potrà chiedere “di fare ciascuno un passo indietro e di dirottare tutte le proprie energie verso il bene comune, senza calcoli strategici”. L'ipotesi più probabile è un Governo Pd-Pdl-Scelta Civica. Quanto al M5S, “ha perduto alcune occasioni per cercare di entrare in modo importante nelle scelte politiche di governo, dunque non può che rimanere e vivere all’opposizione” (Radio Vaticana, 21 aprile).

La scelta di Napolitano era già circolata prima dell'inizio delle consultazioni, ma il presidente aveva declinato l'offerta. “Solo la consapevolezza della disperata e disperante impotenza di tutte le forze e frazioni politiche – tutte, nessuna esclusa, anche quelle che più hanno lavorato per paralizzare sino al collasso il 'sistema' – poteva indurre il capo dello Stato uscente a ripensare il suo ripetuto 'no' a qualunque ipotesi di rielezione” (Avvenire, 21 aprile).

La sua rielezione è dunque “la conferma della necessità assoluta di agire il più concordemente possibile” per ridare lavoro e speranza agli italiani e “avviare una buona volta a conclusione” “la tormentata transizione dalla Repubblica pensata dai padri costituenti a una nuova Repubblica che, tenendo fermo e caro il prezioso e attualissimo impianto valoriale della nostra Carta, si giovi di un ordinamento saggiamente rivisto e ammodernato”.

In un messaggio inviato a Napolitano per la sua rielezione, la presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha lodato la sua “esemplare disponibilità” in un periodo di “scelte impegnative, che richiedono la consapevolezza e la capacità di cogliere le risorse e le reali opportunità per sviluppare una rapida e incisiva ripresa” (Agenzia Sir, 21 aprile). Di “grande disponibilità e spirito di sacrificio” ha parlato anche papa Francesco nel telegramma di auguri che ha inviato al Presidente rieletto (Radio Vaticana, 21 aprile). Per L'Osservatore Romano, Napolitano è ancora una volta “la vera risorsa della Repubblica, quella necessaria per tirare fuori l'Italia da una crisi politica e istituzionale senza precedenti che ora dopo ora si stava sempre più complicando” (Vatican Insider, 20 aprile).


Accettando la candidatura a un secondo mandato, il Capo dello Stato “ha fortunatamente anteposto il bene dell'Italia ai propri progetti personali”, “gesto ancor più apprezzabile se si considera che proprio il riferimento a un bene più grande delle proprie ragioni è stato il grande assente nella fase politica post-elettorale” (La Nuova Bussola Quotidiana, 20 aprile).

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
giorgio napolitanopoliticapresidente della repubblica
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni