Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Approfondimenti

Alla Chiesa non interessa fare politica, vuole soltanto “dire Gesù”

Aleteia - pubblicato il 29/01/13

La biopolitica, “frontiera immancabile di qualsiasi programma”

“Non è vero che a noi interessa far politica, noi vogliamo dire Gesù”. Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, si è espresso chiaramente nella prolusione pronunciata in occasione del consiglio permanente dell'organismo, il 28 gennaio.


Il porporato ha dedicato gran parte delle sue riflessioni alla “biopolitica”, che ha definito “una frontiera immancabile di qualsiasi programma”. Alla radice del bene comune, ha osservato, ci sono “le realtà primarie della vita, della famiglia e della libertà, che si intrecciano e si richiamano universalmente perché sono valori fondativi e quindi irrinunciabili dell’umano”. Si potrebbe dire che “l’inviolabilità della vita è il principio, la famiglia ne è il grembo sorgivo, la libertà la condizione prima di sviluppo”, e tutto il resto “viene di conseguenza”. Su questi principi, i cattolici sanno che “non esiste compromesso o mediazione” (Radio Vaticana, 28 gennaio).


Gli italiani, ha sottolineato il presidente della CEI, “non chiedono l'impossibile”, “esigono piuttosto che nessuno dei sacrifici compiuti vada deviato o perduto”. Sarebbe infatti “un insulto” se il “patrimonio di di responsabilità e rigore, di dignità e adattamento” mostrato dagli italiani andasse “sprecato” (Avvenire, 28 gennaio). Se nell'ultimo periodo sono state compiute azioni importanti per recuperare affidabilità e autorevolezza, “anche a prezzo di pesanti sacrifici non sempre proporzionatamente distribuiti”, è ora il momento di “una ripresa concreta, diffusa, equa”.


Per questo, ha esortato a esprimersi nelle consultazioni elettorali superando “allergie e insoddisfazioni anche profonde”, perché “la diserzione dalle urne è un segnale di cortissimo respiro” e il voto è un “dovere irrevocabile” (Agenzia Sir, 28 gennaio). “Scongiurato il baratro, è il momento decisivo e irrimandabile per il rilancio” (La Repubblica, 28 gennaio).

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
elezionivoto
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni