Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconChiesa
line break icon

Cos’è la Nuova Evangelizzazione?

Clément SACCOMANI/CIRIC

Aleteia - pubblicato il 04/12/12

LINK:

Lineamenta del Sinodo dei Vescovi sulla Nuova Evangelizzazione

Instrumentum Laboris del Sinodo dei Vescovi sulla Nuova Evangelizzazione 

Messaggio finale del Sinodo dei Vescovi sulla Nuova Evangelizzazione

Proposizioni del Sinodo dei Vescovi sulla Nuova Evangelizzazione (testo non ufficiale)

Fondamenti e pratica della Nuova Evangelizzazione.

Sia il Messaggio che le Proposizioni si estendono subito a una serie di considerazioni di ordine pratico e pastorale di cui tener conto nell’applicazione concreta del progetto neo-evangelizzatore. Il lavoro di sistematizzazione è lasciato al Santo Padre, che dovrà riprendere gli elementi proposti dall’assemblea nell’attesa Esortazione apostolica.

Alcuni assi fondamentali, tuttavia, possono essere confermati già da ora, partendo da tutta la letteratura sulla NE, iniziando da ciò che ha scritto e detto Benedetto XVI, in particolare nella proclamazione dell’Anno della Fede, nel ciclo di catechesi sulla fede, che ha inaugurato quest’anno, nella sua quarta enciclica sulla fede, annunciata per la Pasqua 2013, e nelle molte occasioni che hanno suscitato l’approfondimento della riflessione sul tema.

Non c’è dubbio che alla base della NE ci sia l’incontro personale con Cristo, come esperienza fondamentale, a segnare tutto il quadro della nostra vita quotidiana. Siamo tutti chiamati a vivere sempre e in ogni circostanza come amici di Gesù e a fare di questa amicizia personale il clima della nostra esistenza. Non essendo il cristianesimo né solo una filosofia di vita né una pura morale, ma un’amicizia personale con Gesù e con ciascuna delle Persone della Trinità, la fede è innanzitutto il legame personale di adesione a Dio e alla sua Parola, nello Spirito.

L’atto di credere, essendo dono personale di Dio e atto di libertà, ha priorità sul contenuto della fede, costituito dalle espressioni che si riferiscono al vivere la relazione personale che le sostiene. Nei termini del Catechismo (n. 150), “la fede è una adesione personale dell’uomo a Dio; al tempo stesso ed inseparabilmente, è l’assenso libero a tutta la verità che Dio ha rivelato”. Promulgando l’Anno della Fede, Benedetto XVI ci invita a “comprendere in modo più profondo non solo i  i contenuti della fede, ma insieme a questi anche l’atto con cui decidiamo di affidarci totalmente a Dio, in piena libertà” (Porta fidei, 10).

Bisogna quindi distinguerli, ma per unirli. “Esiste, infatti, un’unità profonda tra l’atto con cui si crede e i contenuti a cui diamo il nostro assenso. L’apostolo Paolo permette di entrare all’interno di questa realtà quando scrive: ‘Con il cuore… si crede… e con la bocca si fa la professione di fede’ (Rm 10,10). Il cuore indica che il primo atto con cui si viene alla fede è dono di Dio e azione della grazia che agisce e trasforma la persona fin nel suo intimo” (Idem).

Il fondamento della NE è allora l’atto di credere, che è dono di Dio, risvegliato dall’incontro personale con Gesù, che i discepoli sono chiamati a preparare – come Filippo e Andrea hanno guidato i greci di cui parla Giovanni che volevano vedere Gesù (12, 22). La funzione del primo annuncio è quella di favorire questo incontro, e quindi la sua importanza centrale nella NE.

In realtà, il “primo annuncio” non si limita al kerigma iniziale, che smetterebbe di essere attivo quando inizia la catechesi. Tutta la formazione cristiana deve essere costantemente animata dal risveglio dell’atto del credere, senza il quale il contenuto della fede non si sostiene, per l’unità profonda che esiste nella fede tra l’atto di credere e il contenuto delle verità rivelate.

Le NE non è dunque un compito specifico, né un momento determinato della trasmissione della fede, ma l’anima che mantiene viva la catechesi, lo spirito in cui la Parola è effettivamente accolta, il clima in cui la Parola di Dio deve essere sempre, nella Chiesa, proclamata e insegnata. Il progetto pastorale di Benedetto XVI, che chiamiamo “Nuova Evangelizzazione”, in continuità con il Vaticano II, sempre ripreso dalla Chiesa in questi ultimi cinquant’anni, è ciò che lo Spirito suggerisce alla Chiesa, affinché resti la sua sposa fedele in un mondo che tende a dimenticarsi di Dio.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
evangelizzazionefocus evangelizzazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni