Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconChiesa
line break icon

Cos’è la Nuova Evangelizzazione?

Clément SACCOMANI/CIRIC

Aleteia - pubblicato il 04/12/12

LINK:

Giovanni XXIII, Gaudet Mater Ecclesia, discorso inaugurale del Concilio Vaticano II

La “natura” della Nuova Evangelizzazione.

Uno dei primi frutti, e forse il principale, della 13ª Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi dell’ottobre 2012 sulla Nuova Evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana è  l’analisi del concetto di nuova evangelizzazione. Dai Lineamenta e attraverso tutto l’Instrumentum Laboris si nota la preoccupazione, se non di definire nel senso scritto, almeno di caratterizzare cosa intendere per Nuova Evangelizzazione. La risposta si trova nei primi sei paragrafi del Messaggio al popolo di Dio del 26 ottobre e nelle nove Proposizioni, dalla 4ª alla 12ª, che compongono il primo paragrafo del documento pubblicato ufficiosamente in inglese, intitolato Natura della Nuova Evangelizzazione.

“I Padri Sinodali riconoscono l’insegnamento del Vaticano II come strumento vitale per la trasmissione della fede, nel contesto della Nuova Evangelizzazione”, conclude il primo paragrafo delle proposizioni (Proposizione 12). Dichiarazione che va molto più lontano di quanto sembri a prima vista. Implica il riconoscimento, da parte dell’assemblea sinodale, del fatto che la NE è in continuità con il rinnovamento operato dal Vaticano II. Dietro a questo riconoscimento c’è l’interpretazione per cui l’impulso rinnovatore del Vaticano II ha la sua origine non nella Chiesa né nel mondo, ma nell’accoglienza della Parola, nell’atto di credere.

È  la risposta che già era stata data nel Catechismo della Chiesa Cattolica, determinato dall’Assemblea straordinaria del Sinodo del 1985. Il Catechismo, per essere fedele al Vaticano II, optò per la presentazione delle verità della fede non in sé, in funzione unicamente del suo contenuto, come si era fatto nel 1566 nel Catechismo tridentino, ma per la sua presentazione nella duplice prospettiva del disegno di Dio e del libero atto di credere. Per questa ragione, si è creata in ogni parte una prima sessione, che colloca in prospettiva la trasmissione delle verità della fede nelle quattro parti classiche del Catechismo: il Credo-Crediamo, l’atto di credere, nella prima parte, il mistero dell’economia sacramentale nella seconda, la vita nello Spirito, per la pratica dei comandamenti, e il senso della preghiera nella vita cristiana per l’ultima parte.

Come il Catechismo vent’anni fa, la NE è in perfetta continuità con il Vaticano II. Il primo paragrafo delle Proposizioni parte dalle origini trinitarie della Chiesa, che è partecipazione alla vita della Trinità, “fonte della Nuova Evangelizzazione” (Proposizione 4), come ha proclamato il Concilio, riconoscendo la Chiesa come “strumento dell’intima unione con Dio e dell’unità di tutto il genere umano” (LG, 1), ovvero “un popolo che deriva la sua unità dall’unità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo” (LG, 4), come aveva già detto Cipriano di Cartagine (†258).

Da questo primo principio derivano due conseguenze fondamentali: “il primato della grazia di Dio” e l’universalità della salvezza. Lungi dall’essere un’attività di diffusione della religione cattolica, di proselitismo, la NE è chiamata ad essere presente in tutte le culture (Proposizione 5), come “proclamazione del Vangelo” (Proposizione 6), corrispondendo al “carattere missionario permanente e universale” della Chiesa (Proposizione 7).

Consiste, quindi, nel “testimoniare il Vangelo nel mondo secolarizzato in cui viviamo” (Proposizione 8), a partire dal “primo annuncio preminente ed esplicito della salvezza” (Proposizione 9), che è “dovere di ogni cristiano e, allo stesso tempo, diritto inalienabile di ogni persona di conoscere Gesù Cristo e il Vangelo” (Proposizione 10), il che è inseparabilmente legato alla “familiarità con la Scrittura, la Parola di Dio” (Proposizione 11).

Parallelamente, nel loro Messaggio al mondo, i Padri Sinodali partono dall’incontro personale con Gesù, vissuto dalla samaritana (Messaggio, 1), a cui invitano “gli uomini e le donne del nostro tempo” (Messaggio, 2), perché questo incontro è l’esperienza fondamentale della vita cristiana nella Chiesa (Messaggio, 3), da alimentare con la frequente lettura delle Scritture (Messaggio, 4). Siamo così portati a convertirci, a lasciarci evangelizzare (Messaggio, 5), consolidando la nostra adesione a Dio, mediante Gesù Cristo, e diventando capaci di trasmetterla in tutte le circostanze e le  occasioni della nostra vita (Messaggio, 6).

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
evangelizzazionefocus evangelizzazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni