Aleteia

5 modi pratici per pregare di più nell’Anno Nuovo

Condividi
Commenta

Ecco come rendere il 2017 il vostro anno più spirituale di tutti i tempi

Con l’arrivo dell’anno nuovo, molti di noi si proporranno molte cose – spesso perdere peso o fare più esercizio. Se ci sentiamo davvero ispirati, possiamo impegnarci a far visita al tabernacolo ogni giorno, o perfino a leggere la Bibbia dal primo versetto all’ultimo.

Purtroppo, come accade con la maggior parte delle risoluzioni per l’anno nuovo, la nostra energia spirituale dura solo più o meno una settimana, e poi ci ritroviamo al punto dal quale abbiamo cominciato, sentendoci dei falliti e chiedendoci: “Ci si può davvero impegnare a pregare di più nell’anno nuovo? Dovrei gettare la spugna e non pensarci più?”

Dedicare più tempo alla preghiera non è un compito facile, e allora per aiutarvi ad avvicinarvi ai vostri obiettivi spirituali ecco cinque suggerimenti che possono aiutarvi a rendere il 2017 il vostro anno più spirituale di tutti i tempi:

1) Credete nel vostro obiettivo e in Dio

Questo primo passo potrebbe sembrare ovvio, ma in genere lo trascuriamo. Spesso quando pensiamo a come diventari “seri” nella preghiera diciamo qualcosa del tipo: “So che fallirò. Non ce la farò mai. Non sarò mai abbastanza santo”. In tutta onestà, questi pensieri vengono direttamente dall’Ingannatore, che farà tutto ciò che è in suo potere per dissuadervi dall’avviare un programma di preghiera. Cercherà di convincervi che non siete “abbastanza santi”, o che siete “troppo impegnati”, o persone che “non portano mai a termine le cose”. Satana cerca in tutti i modi di evitare che preghiate ogni giorno, e riempirà la vostra mente di bugie che girano tutte intorno all’idea che “non avete ciò che è necessario allo scopo”. Non ascoltatelo!


LEGGI ANCHE: Prova “l’esame annuale”: un esercizio spirituale per un 2017 migliore


Siete un figlio o una figlia di Dio, ed Egli è con voi, al vostro fianco. Potete farcela! Se ci apriamo a Dio, ci guiderà e ci darà la forza di cui abbiamo bisogno. Dobbiamo confidare nel fatto che Dio sarà lì per noi e che possiamo fare l’impossibile. Al di sopra di tutto, la fede è un dono di Dio, e allora, come si fa con tutti i doni, chiedetela! Chiedete a Dio di aumentare il vostro fervore.

In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte: spostati da qui a là, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile” (Matteo 17, 20).

2) Ricordate cos’ha funzionato e cosa no

Nella vita spirituale ci sono alti e bassi, momenti in cui ci si sente pienamente vivi e altri in cui ci si sente morti. Guardate al passato e vedete cos’ha funzionato e quando vi siete sentiti “pienamente vivi”. Potreste notare certi standard che vi possono essere utili, o che potete voler replicare nel momento presente.

Tutti, poi, abbiamo abitudini diverse. Potrebbe essere il modo di prepararsi al mattino o il modo particolare in cui pieghiamo la biancheria. Anche la preghiera dev’essere un’abitudine. Quando pensate alle altre abitudini che avete, qual è l’elemento in comune? Probabilmente è qualcosa che avete imparato quando eravate piccoli e che continuate a replicare ogni giorno della vostra vita. È diventato parte della vostra esistenza e ci pensate a malapena per quanto è naturale. Rendere la preghiera un’abitudine è estremamente importante se volete pregare di più nell’anno nuovo.

E non abbiate paura a iniziare con poco. Basta anche solo cominciare e finire la giornata con un segno della croce e un Gloria. Da piccoli inizi come questi sono sorti dei santi.


LEGGI ANCHE: 11 consigli di Santa Teresa per la vita di preghiera

Pagine: 1 2

Questa storia ha come tag:
anno nuovopreghieraspiritualità
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni