Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 23 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconSpiritualità
line break icon

Così la propaganda satanista avanza su internet

Gabriele Negri-cc

don Marcello Stanzione - pubblicato il 16/09/19

Fate attenzione alle newsgroup e ai loro contenuti

Il più recente elemento ritenuto responsabile della diffusione del satanismo, soprattutto fra i giovani, è Internet. Con l’avvento di Internet e la sua diffusione, si sono moltiplicate le possibilità di comunicazione e informazione. Per la sua difficoltà di regolamentazione e controllo, anche questo mezzo di comunicazione è divenuto possibile veicolo di illegalità.

La propaganda satanista si è immediatamente adeguata ai tempi, allestendo numerose pagine web, create da sette o da satanisti isolati, per diffondere le proprie dottrine e creare comunità virtuali di “appassionati del genere”.

Sono state esaminate anche alcune newsgroup, ossia gruppi di posta elettronica dedicati al satanismo. Attraverso questo mezzo gli iscritti hanno la possibilità di lasciare messaggi su una bacheca virtuale, consentendo ad altri utenti interessati all’argomento di replicare.




Leggi anche:
Il gesto delle corna fatto dal Papa è legato al satanismo?

L’ambito dove gli elementi di istigazione ad atti contro la legge sembrano maggiori, è quello delle chat, gruppi di conversazione in tempo reale, e delle newsgroups ospitati da tali siti, dove il controllo è ovviamente più difficoltoso. In queste sezioni sono presenti riferimenti a tecniche per suicidarsi, per costruire armi, esortazioni al cannibalismo e al razzismo, fantasie di tortura e sacrifici umani. In questa prospettiva, Internet è sicuramente il mezzo più efficace e diretto per avvicinarsi al mondo del satanismo, non solo per i semplici curiosi, ma anche per chi, come gli adolescenti, ha maggiori probabilità di essere influenzato e condizionato da una visione del mondo che appare sessualmente libera, noncurante della morte e della sofferenza, ma anche violenta, spregevole e nichilista.

Vera Petruk/Shutterstock

I contenuti dei siti satanisti che inneggiano esplicitamente a forme criminali, come violenze sessuali, suicidi o omicidi, costituiscono possibile fonte di “esposizione” per molti soggetti con profili di personalità a rischio, come minori, depressi, sadici o altre persone psicologicamente suggestionabili.

Il contatto con il mondo del satanismo, laddove per i giochi di ruolo e la musica è indiretto, per quanto riguarda Internet, può essere molto più immediato e diretto, ma anche più pericoloso e difficilmente individuabile.




Leggi anche:
Satanismo: ci sono sette registrate in Camera di Commercio. Lo consente la legge italiana

Esistono perfino dei siti Internet che confezionano film di morte su ordinazione; i ragazzi possono inviare la loro storia via e-mail e richiedere la messa in scena di un particolare tipo di omicidio, più o meno violento e sanguinario, e poi riceveranno la cassetta a casa. I protagonisti di questi film non muoiono per davvero, ma le immagini sono comunque inquietanti, soprattutto se si pensa che sono i ragazzi a richiederle.

Creative Commons

Su Internet, purtroppo,si possono trovare moltissime pagine anticristiane, infatti tempo fa era presente una specie di “gioco della bestemmia”, che permetteva di usare in modo blasfema la propria creatività, e pertanto il giovane navigatore poteva intenventare la propria bestemmia e spedirla tramite posta elettronica. La bestemmia veniva pubblicata anonimamente, le pagine erano suddivise in categorie: bestemmie a Gesù, alla Madonna, a Dio, al Papa.

È un gioco pericoloso, ma soprattutto diseducativo perché invita i ragazzi a fare un’azione cattiva, nascondendosi dietro l’anonimato, cosa che hanno fatto anche gli stessi inventori del gioco, i quali non hanno avuto il coraggio di firmare il sito blasfemo.


SATANIC MAGIC

Leggi anche:
Tra i primi casi di satanismo accertati: le messe nere alla corte di Luigi XIV

Tags:
diavolointernetsatanismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
5
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
6
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
7
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni