Aleteia

Come criticare con gentilezza e intelligenza?

Condividi
Commenta

4 regole per evitare discussioni sterili sintetizzate dal filosofo Daniel Dennett

Nel suo libro Intuition Pumps and Other Tools for Thinking (che si potrebbe tradurre approssimativamente come Fonti di Intuizione e Altri Strumenti per Pensare), il filosofo statunitense Daniel Dennett – chiamato “il Bertrand Russell dei nostri giorni – offre quello che definisce “il miglior antidoto alla tendenza a caricaturizzare il nostro avversario”, una breve lista di quattro regole scritte originariamente dallo psicologo sociale e teorico del gioco russo-statunitense Anatol Rapoport e che Dennett sintetizza in modo magistrale, come si legge nel post pubblicato da Maria Popova sul suo blog Brain Pickings:

Come scrivere un commento critico di successo:
• Bisogna cercare di spiegare la posizione a cui si ribatte in modo talmente chiaro, vivido e realistico da far dire all’avversario: “Grazie, magari fossi riuscito a formulare le mie idee in modo così chiaro”.
• Bisogna stilare una lista di punti sui quali si è d’accordo, soprattutto se si discutono questioni su cui non esistono accordi taciti o generali.
• Bisogna menzionare qualsiasi cosa si sia imparata dall’avversario.
• Solo allora si potrà avanzare qualche critica o confutazione.

Queste quattro semplici regole potrebbero sicuramente evitare più di una discussione sterile, sia online che in qualsiasi altro ambito.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

LEGGI ANCHE: Come io e mio marito abbiamo imparato a litigare bene

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni