Aleteia

Manou cresce nella delinquenza, incontra Dio e diventa un pastore rap

Condividi
Commenta

La straordinaria testimonianza del rapper che ha conquistato i giovani

Electro praise rap’ è il quinto album di Manou, il pastore rapper che ha conquistato il pubblico francese esaltando colui che chiama il suo ‘Number one’, il Signore Gesù.

Non lasciano indifferenti le sue doti musicali, così come le voci di Peggy Polito e Matthew Limea, che si rivelano professionisti del rap con un carisma eccezionale.

Ha solo 17 anni, sua madre, quando mette al mondo Manou. Trascorre la sua infanzia in Camerun, in un quartiere poverissimo della capitale, tra risse di strada, alcool e fame.  

La durezza del contesto in cui vive e i numerosi lutti familiari, lo segnano profondamente, rendendolo sofferente e violento. Tuttavia la sua vita verrà completamente rivoltata dall’incontro con Dio.  

Oggi è un pastore straordinario, fin dal suo debutto si è dimostrato un vero talento nella musica e non solo, impegnato nella lotta contro le dipendenze, attivo nelle carceri, nelle zone di povertà estrema è oltretutto capace di coinvolgere i giovani e di risvegliare le coscienze.

Costanza D’Ardia

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni