Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

«Che tutti siano uno»: è di Debora Vezzani l’inno delle missioni a Bologna

DEBORA, VEZZANI

Debora Vezzani|Facebook

Debora Vezzani

Paola Belletti - pubblicato il 08/04/22

Sono in corso dal 3 al 9 aprile, in tutto il centro del capoluogo emiliano, le missioni di evangelizzazione pasquale. E' online il brano di Debora Vezzani, inno ufficiale dell'evento. Un invito alla pace e all'unità di tutti i carismi in Cristo.

Nel centro di Bologna non si perde neanche un bambino

cantava Lucio Dalla. E aveva ragione, bastava capirne la mappa e muoversi lungo i tanti raggi che si dipartivano dalle due torri o dalla circonferenza dei suoi viali punteggiati da magnifiche porte.

Perdersi è anche disperdere la propria unità

E invece forse oggi siamo in tanti ad esserci persi, nonostante Maps non ci abbandoni mai e per ogni decisione da prendere abbiamo recensioni da consultare.

Ci siamo persi anche se siamo adulti, abbiamo un lavoro, una famiglia, degli hobby. Persino la fede. Ma a volte la fede e la vita iniziano a divergere e non sappiamo più dove sia il nostro centro.

Le missioni di evangelizzazione in città

La missione pasquale di evangelizzazione che si svolge nel centro di Bologna dal 3 al 9 aprile è una magnifica occasione, dunque, per lasciarsi trovare da Cristo e ritrovare a nostra volta il centro della nostra vita.

L’inno ufficiale

Anche l’inno ufficiale dell’evento “Che tutti siano uno” di Debora Vezzani ha la stessa forza centripeta: che cosa, anzi Chi è in grado di riportarci ad unità, di costruire la pace, di mettere a servizio di tutti i nostri molteplici carismi se non il Signore?

Partecipano tutte le parrocchie del centro storico della città felsinea, la Comunità Mariana Oasi della Pace – incaricata di guidare la missione – i movimenti ecclesiali, aggregazioni di laici, comunità religiose e singoli fedeli che si sono messi a disposizione con il loro Eccomi, manda me.

L’unità dei carismi e il dono della pace

Il tema della missione, e quindi anche del brano, è l’unità dei carismi, il dono della Pace e l’annuncio della Pasqua. Il brano è un trascinante pezzo dance, dalle atmosfere anni ’80, che esorta con gioia all’unità. Quando il brano è stato composto da Debora non si poteva di certo immaginare il contesto di tensioni internazionali che stiamo vivendo ora: l’invito alla pace e all’unità è quindi ancora più forte e attuale.

La presentazione

Il brano è stato presentato dal vivo a Bologna il 3 Aprile alle ore 18 presso la Basilica dei Santi Bartolomeo e Gaetano e il 9 Aprile alle ore 21,45 in Piazza Maggiore. Qui il link per scegliere la piattaforma sul quale ascoltarlo.

Debora Vezzani e la nascita del brano

Racconta Debora di come la richiesta di comporre questo inno sia arrivata inattesa e in un momento che lì per lì non pareva proprio dei migliori. E invece, come già in altre situazioni, tempi e modi si sono rilevati letteralmente provvidenziali.

Gli impegni familiari e di apostolato già la reclamavano sui loro fronti perennemente caldi, per questo la prima reazione è stata “no, non ce la faccio, non ho tempo”.

Unità di carismi e Divina Volontà

Ma – racconta – ragionando sul tema della missione, l’unità dei carismi e l’annuncio di pace della Pasqua, mi si è illuminato il cuore.

Gli accenti posti erano proprio gli stessi del cammino della Divina Volontà, ispirato alle rivelazioni alla Serva di Dio Luisa Piccarreta.

Cosa c’è di più unificante della Volontà di Dio, che è volontà di amore? Non si tratta di un carisma tra i tanti, ma di una Vita e il suo dono per eccellenza è la pace.

Da questa comprensione e dalla preghiera, insieme all’indubbia capacità artistica e creativa di Debora, è nato l’inno della missione. Orecchiabile, ballabile e denso di significati. Nessun camuffamento o adattamento giovanilistico: si parla della sola unità possibile, che è quella in Cristo. Dell’unica pace autentica, che è Cristo accolto in ogni cuore; di Battesimo, di Chiesa, della nostra speranza: Cristo. La creazione stessa ha questo “indirizzo di consegna” scritto su ogni creatura che la abita: che tutto tenda ad Uno, che si viva come in Cielo, fin da ora.

L’entusiasmo della Diocesi

Il brano, presentato alla referente Monica Riccelli e alla diocesi bolognese, è stato accolto con grande entusiasmo perché rispondeva esattamente agli scopi della missione.

E poiché, come ci stiamo abituando a vedere, il Signore usa il metodo di precederci sempre di qualche passo, si è rivelato ancora più opportuno alla luce dei drammatici eventi dell’ultimo mese e mezzo. La canzone, scritta in gennaio, dà voce al grido che oggi più che mai si è fatto urgente: che tutti noi diventiamo uno.

Se deve dire in sintesi com’è andata la composizione di questo pezzo usa queste parole:

è stato bellissimo e profetico ed è stata anche questa volontà di Dio. Di sicuro non la mia, all’inizio!

Tags:
christian musicDebora Vezzanievangelizzazionemissionimusica cattolica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni