Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Le sante reliquie della culla di Gesù torneranno a Betlemme

RELIC
Condividi

I frammenti di legno sono stati custoditi a Roma una volta portati via dopo la conquista musulmana della Terra Santa

Tra le reliquie più sante di tutta la cristianità ci sono i frammenti lignei della culla del nostro Salvatore, Gesù Cristo.

Ora torneranno a Betlemme, dove il Santo Bambino è nato.

La sacra culla è stata riverita e custodita dai cristiani finché non è stata portata a Roma nel VII secolo, dopo la conquista della Terra Santa da parte dei musulmani. I frammenti lignei si trovavano sotto l’altare principale della basilica romana di Santa Maria Maggiore. Secondo il sito web della basilica, il reliquiario di cristallo è modellato a forma di una culla e “contiene pezzi di legno antico che secondo la tradizione fanno parte della mangiatoia in cui venne adagiato il Bambino Gesù”.

 

Il sindaco di Betlemme, Anton Salman, ha riferito all’agenzia di notizie palestinese WAFA che la decisione di restituire le reliquie è giunta dopo la recente visita del Presidente Mahmoud Abbas in Vaticano. In quell’occasione, Abbas ha chiesto a Papa Francesco la restituzione delle reliquie, secondo la Reuters. Si è discusso a lungo sul fatto che i collezionisti e i musei occidentali dovessero trattenere o restituire gli oggetti considerati sacri ai loro Paesi d’origine.

Le reliquie arriveranno il 30 novembre, il giorno in cui la cittadina palestinese illumina tradizionalmente l’albero di Natale nella Piazza della Mangiatoia. Tra i tanti eventi è prevista una processione che onorerà l’arrivo dei frammenti, che verranno esposti nel complesso di Notre Dame, vicino alla Porta Nuova della Città Vecchia di Gerusalemme. Sabato un’altra processione scorterà le reliquie a Betlemme, da dove provengono e dove rimarranno.

“Siamo emozionati e grati al Papa, il Santo Padre Francesco, per questo dono e per il diritto di preservare questa santa reliquia”, ha affermato il Custode di Terra Santa, fr. Francesco Patton, secondo quanto riferisce Haaretz.com.

“È molto significativo per noi che una reliquia della culla del bambino Gesù, che ha lasciato Betlemme nel VII secolo, torni in Terra Santa. Il suo ritorno è un evento gioioso in vista del Natale, che segna la nascita di Gesù Cristo nostro Salvatore, ed è un grande onore per i credenti e i pellegrini nella regione”.

“È qualcosa di storico. Torna nel suo luogo originario, e questo attirerà i credenti della Palestina e i turisti di tutto il mondo”, ha affermato Amira Hanania, membro dell’Abbas’s Higher Committee of Churches Affairs. “Celebrare il Natale alla presenza di parte della mangiatoia in cui Gesù Cristo è nato sarà un evento splendido e decisivo”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni