Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

debolezza

Non avere paura della tua debolezza: il Signore l’ha scelta, ha scelto te!

Dio crede in quell’angelo purissimo che ha visto nel tuo cuore. Crede in quell’angelo che ha bisogno di liberarsi, di volare, di innalzarsi da queste mura che la nostra superbia ha posto fra noi e …

Accetta di essere vulnerabile: la potenza di Dio si manifesta sulla tua debolezza!

Alzati, non restare lì ripiegato sui tuoi rimpianti, sui tuoi fallimenti, sul macello che hai combinato. Dio crede in te! Laddove non ci credi più tu, Lui ci crede.

Accettare la debolezza va bene, ma amarla?

Sono parte di quella Chiesa ferita che ferisce... misericordia!

Non rifiutare la tua debolezza e lì che incontri Gesù Cristo

Accetta ogni giorno la precarietà nell'attesa, colma di speranza, del suo aiuto, della sua misericordia, del suo amore capace di fare del fallimento più cocente un successo strepitoso.

Quando capisci di non essere tanto forte, è il momento dell’abbraccio in cui riposare

A volte non hai bisogno delle parole di Dio, ma proprio di Lui

Le strategie di Satana, parte 2: la tattica di Acab

L'attacco satanico che sfrutta la nostra passività, debolezza e vergogna

Le strategie di Satana, Parte I: la tattica di Gezabele

Primo contributo di una serie sulla lotta spirituale: l'attacco satanico che sfrutta la nostra paura, la lussuria, le ferite e la tiepidezza

Riconoscersi umanamente “malati” per essere guariti

Ripercorrendo l’esperienza dei discepoli di Emmaus riscopriamo il senso autentico della nostra umana debolezza