Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

1/11
Donazioni caritatevoli
La regina dona del denaro alle istituzioni caritative di Windsor, dove trascorreva spesso il Natale in passato. Dona anche alberi a chiese e scuole a Sandringham, dove lo trascorre ora, alla cattedrale di Westminster e all'abbazia di St. Paul a Londra e alla cattedrale di St. Giles e al Canongate Kirk in Scozia.
2/11
Biglietti natalizi
Inviare biglietti di Natale è molto importante per tutti i reali. La regina e il principe Filippo ne inviano circa 750 a familiari, amici e membri del Governo. La regina inizia addirittura a firmare i biglietti natalizi durante le vacanze estive! Il 97enne principe Filippo invia altri 200 biglietti ai suoi reggimenti e alle istituzioni caritative a cui aderisce.
3/11
Divertimento e giochi natalizi
Quando i reali hanno finito di consumare il tè pomeridiano, si riuniscono per fare dei giochi o guardare un film. Sembra che la regina sia molto brava a imitare i capi di Stato del passato.
4/11
 Il discorso della regina
Dopo il tradizionale pranzo a base di tacchino, alle 15.00 la famiglia si riunisce per guardare il discorso della regina trasmesso in televisione, in cui la sovrana condivide i suoi pensieri sull'anno appena trascorso. Nel corso degli anni il discorso, che viene scritto personalmente dalla regina, ha assunto un tono più religioso.
5/11
Finire di decorare l'albero
Anche se la regina ha vari alberi di Natale sparsi nei suoi palazzi, si assicura sempre che i membri più giovani della famiglia reale si riuniscano la Vigilia di Natale per aggiungere le ultime decorazioni all'albero di famiglia.
6/11
Tornare a casa
Nella maggior parte delle famiglie, tutti affrontano un viaggio per tornare a casa e trascorrere il Natale insieme. Succede anche nella famiglia reale, con l'unica differenza che la destinazione è un grande castello a 150 di chilometri da Londra. Ogni anno la regina prende un treno normale per arrivare lì e prepararsi ad accogliere i suoi parenti.
7/11
Scambiarsi doni
Come in qualsiasi altra famiglia, i reali passano molto tempo a cercare il regalo perfetto. Niente di sontuoso, piuttosto un regalo simbolico con un tocco di umorismo, dalle cuffie per la doccia alla marmellata fatta in casa.
8/11
Rivalità tra fratelli
I principi William e Harry hanno la tradizione di unirsi agli operai della tenuta per giocare una partita di calcio contro gli abitanti del posto. Visto che William è un grande tifoso di calcio e e il presidente dell'associazione calcistica britannica, la partita può diventare un bel po' competitiva.
9/11
La cena della Vigilia
Alle 20.00 precise, tutti si riuniscono per la cena a lume di candela. Ovviamente il fatto che si tratti della famiglia reale implica che gli abiti siano davvero eleganti – cravatta nera per gli uomini e abito lungo per le donne.
10/11
 Colazione a letto
Per tradizione, le donne della famiglia reale consumano una leggera colazione a letto, mentre per gli uomini ce n'è una più sostanziosa in sala da pranzo.
11/11
Funzioni religiose in chiesa
I reali si svegliano presto per una funzione religiosa privata alle 9.00 in cui la regina, che è il capo della Chiesa d'Inghilterra, fa la Comunione. Hanno poi la tradizione di camminare fino a una chiesa del XVI secolo, Santa Maria Maddalena, nella tenuta di Sandringham – anche se la regina in genere ci viene portata in macchina – per una funzione pubblica alle 11.00.
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.