4 / 6
Come la folgore. Un pellegrino russo si racconta, A. Siniakv, San Paolo edizioni, 2019
«Questo libro non è un'autobiografia. Non può essere neppure una confessione, dato che questa è coperta dal segreto del sacramento. È piuttosto una testimonianza della cattolicità della mia Ortodossia, messa per iscritto per obbedire non tanto ai miei superiori, ma ai miei amici». Così si presenta l’autore ai lettori; lui, un figlio del comunismo sovietico diventato monaco ortodosso, a Parigi. Un viaggio dello spirito verso un cristianesimo aperto e accogliente, capace di compassione (anche intellettuale); una fede nata nelle steppe, contemplando la Via lattea e maturata camminando insieme agli uomini e a due asini fattisi compagni di una scelta di vita
+