Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
1/8
Prima della guerra
La costruzione della cattedrale di Urakami iniziò nel 1895 sul terreno in cui avevano avuto luogo
cerimonie in cui erano state calpestate delle immagini nel tentativo di radicare il cristianesimo nell'epoca in cui la religione era proibita, secondo Japan Guide. In quelle cerimonie, la gente era costretta a calpestare immagini bibliche per far sì che i cristiani clandestini venissero alla luce.
2/8
Distruzione totale
Una panoramica di Nagasaki subito dopo il bombardamento della città mostra come solo alcune parti della cattedrale cattolica fossero rimaste in piedi.
3/8
Vicino a Ground Zero
La bomba atomica venne sganciata su Nagasaki il 9 agosto 1945, e distrusse quasi completamente la cattedrale, che si trovava a poco meno di 500 metri dall'ipocentro. Chi si trovava al suo interno morì sul colpo.
4/8
Resti
La bomba sganciata su Nagasaki era più potente di quella che aveva colpito Hiroshima solo qualche giorno prima. Sorprende che alcune parti della cattedrale siano rimaste in piedi.
5/8
Primo memoriale
Un servizio in memoria si svolse sul luogo in cui sorgeva la cattedrale di Urakami il 23 novembre 1945. In quel momento, in base ad alcune stime, erano già morte circa 80.000 persone.
6/8
Ricordo
Delle statue carbonizzate di santi vennero lasciate sul posto, e si ergono ancora oggi davanti a un muro di fronte alla cattedrale. All'interno ci sono anche altre reliquie, tra cui la testa di una statua della Beata Vergine Maria recuperata dopo l'esplosione, e una delle campane originali della chiesa.
7/8
Ricostruzione
Vista della nuova cattedrale, costruita nel 1959, dal Nagasaki Peace Park, a 10 minuti a piedi dal sito. La struttura di cemento armato venne coperta da tegole in una ristrutturazione del 1980.
8/8
Ricordo per il mondo
Una stata di Sant'Agnese originariamente collocata nella cattedrale venne trovata tra le rovine dopo il bombardamento. La statua è ora ospitata presso il quartier generale delle Nazioni Unite a New York.