5 / 8
4 Basilica di San Francesco a Siena Nel 1730, i ladri irruppero nella chiesa di San Francesco a Siena e rubarono un ciborio d'oro che conteneva delle ostie consacrate. Qualche giorno dopo, le ostie vennero trovate in una cassetta delle offerte in chiesa, coperte di polvere. Le ostie vennero ripulite, ma non erano adatte al consumo, e quindi si decise che sarebbero state deposte in un nuovo ciborio e lasciate a deteriorarsi. Le ostie rimasero però fresche per decenni, e possono essere ancora viste in quella che oggi è la basilica di San Francesco.
+

© Gryffindor|Wikipedia|CC BY-SA 3.0