Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

1/10
Un capo dice a una coccinella: «Io studio farmacia a Lille». E la coccinella, stupefatta, di rimando: «Tu studi? Ma il tuo mestiere non è fare il capo delle coccinelle?».
2/10
Dopo tre anni di onorato servizio Akela se ne va sotto lo sguardo triste di un lupetto: «Spero che tu possa presto trovare un nuovo lavoro».
3/10
Durante la messa un lupetto chiede a Baloo: «Dimmi, Baloo, la Quaresima dura davvero 40 giorni?». Baloo annuisce: «Sì, sì». Il lupetto risponde con gravità: «Vuol dire che per tutto questo tempo non mangerai miele».
4/10
Nel pieno del pasto, una coccinella domanda preoccupata: «Ma Akela… come fanno le principesse quando vogliono diventare coccinelle? Si portano il vestito e il letto a baldacchino al volo?».
5/10
Ispezione di Akela, e dai Bruni è tutto un calzino che spunta fuori. Il capo squadriglia ne prende uno, lo annusa e sotto gli occhi sbalorditi di Akela dichiara con grande naturalezza: «Tieni Wandrille, è tuo».
6/10
A pranzo i lupetti e i loro capi discutono del film “Il libro della giungla”. Una pacca sulla spalla interrompe Akela e gli dice, con grande serietà e grandi occhi: «No, Akela, non andare a guardarlo: alla fine tu muori».
7/10
Un lupetto domanda al suo capo: «Quand'è che si mangia, Akela? Ho un languorino! Non che sia la cosa più importante, ma l'ostia non mi ha riempito la pancia… cioè sì… d'amore… ma…».
8/10
Durante una cena nel campo, i capi parlano in codice morse perché le coccinelle non capiscano. Dopo aver ascoltato, una delle coccinelle dice: «Un giorno anche io parlerò la lingua delle foche».
9/10
«Akela, non è un problema se non ho il mio centurione?».
10/10
Durante la messa, il branco è collocato dietro l'altare. Al momento in cui il prete apre il tabernacolo e passa in mezzo ai lupetti portando Gesù, si sente una vocina piena di ammirazione: «Oh, è Gesù!».