Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
1/10
Il Cristo Redentore di Corcovado (Brasile), a Rio de Janeiro. Uno degli emblemi cristiani più popolari al mondo, con i suoi 38 metri di altezza (di cui 30 per il Cristo e 8 per il piedistallo) e un'apertura delle braccia di 28 metri. Realizzato nel 1931 dallo scultore francese Paul Landowski su commissione di Heitor da Silva, l'ingegnere che ha coordinato i lavori consacrandovi tutta la propria vita. In Brasile, più di 130 città possiedono il loro Cristo sul modello di quello di Rio.
2/10
Il Cristo Glorioso di Copoya (Messico), in Chiapas. A oggi si tratta della più grande rappresentazione artistica di Cristo al mondo, con 62,30 metri di altezza (compreso il basamento): dunque sorpassa di 16 metri il Cristo Redentore di Rio de Janeiro. La sua parte bassa ospita un complesso turistico religioso. La sua costruzione è cominciata nel 2007, dopo circa 20 anni di preparazione, sotto la direzione dello scultore, pittore e architetto Gabriel Gallegos, il quale si è basato sulla cultura zoca, afferente a uno dei gruppi etnici indiani del Chiapas.
3/10
Il Cristo Re di Świebodzin (Polonia), la più alta statua di Cristo in piedi al mondo (33 metri di altezza per il corpo, al quale bisogna aggiungere 3 metri di corona… e 16 metri di basamento), realizzata in pietra e cemento armato da un prete polacco in pensione, Sylwester Zawadzki, tra il 2005 e il 2010. Il corpo simboleggia i 33 anni della vita di Cristo e la sua maestosa corona il “Cristo Re” trionfante nella storia.
4/10
Il Cristo della Concordia (o “della Pace”), a Cochabamba (Bolivia). Il suo corpo misura 34,50 metri. Costruito in cemento e acciaio tra il 1987 e il 1994 dall'artista e scultore Cesar Terrazas Pardo e dai suoi aiutanti, la statua è stata eretta in commemorazione della visita di Papa Giovanni Paolo II nella città, nel 1988. Contate 1.399 gradini per accedere e penetrare all'interno del corpo, fino al braccio di Cristo, ove si gode di un superbo panorama.
5/10
Il Cristo Risorto di Tlalnepantla de Baz (Messico) è una statua di 33 metri d'altezza. È opera dello scultore David Gutierrez Becerril. Costruita presso una necropoli negli anni ’79 all'interno del cimitero “Jardines del Recuerdo”, e inaugurata nel 1981, pare che sia la terza statua del Messico per grandezza.
6/10
Il Cristo benedicente di Manado, sull'isola di Sulawesi (Indonesia), misura 30 metri di altezza (e il piedistallo ne fa 20). Realizzata tra il 2007 e il 2010, ha necessitato l'impiego di 35 tonnellate d'acciaio e di 25 tonnellate di fibre metalliche. È la seconda statua d'Asia per altezza e la quarta statua di Cristo nel mondo secondo il medesimo criterio (senza il piedistallo). Molto impressionante l'immagine di Cristo che benedice la Terra, con le braccia aperte e gli abiti panneggiati dal vento – questo le vale il primo posto tra le più alte “statue volanti” del mondo. All'origine del progetto un ricco promoter immobiliare di confessione protestante.
7/10
Il Cristo Re di Lisbona (Portogallo) decora un santuario a strapiombo sulle acque del Tage. Il monumento, alto 110 metri, offre ai visitatori una vista impareggiabile sulla città e sui suoi dintorni. La statua misura 28 metri di altezza. Alla sua base, una cappella dedicata a Nostra Signora della Pace. L'idea della sua costruzione viene dal patriarca di Lisbona, il cardinal Manuel Gonçalves Cerejeira, di ritorno da un viaggio in Brasile. Il monumento è stato inaugurato in pompa magna nel 1959. La statua è un'opera dello scultore Francisco Franco de Sousa.
8/10
Il Cristo di Vung Tau (Vietnam) è una statua di 32 metri d'altezza, montata su una piattaforma alta 4 metri. L'apertura delle braccia misura 18 metri. Il piedistallo è ornato da un bassorilievo raffigurante l'ultima Cena. Opera dell'Associazione Cattolica, la sua costruzione è cominciata nel 1974 ma non è stata completata che nel 1993. Una scala di 133 gradini permette di salire fino alle piattaforme in cima ad ogni braccio.
9/10
Il “Cristo Roto” (Cristo mutilato) dell'Isola di San José de Gracia (Messico) è una statua di 25 metri d'altezza, ai quali bisogna aggiungerne 3 se si considera il basamento. Completata nel 2006, vuole essere un ricordo dei malati e degli oppressi, anche se è vista perlopiù come attrazione turistica.
10/10
La statua del Cristo redentore di Maratea (in Italia) raggiunge i 22 metri d'altezza e un'ampiezza delle braccia di 19 metri. Realizzata negli anni ’60 in cemento bianco con qualche sprazzo di marmo di Carrara, la statua si trova proprio di fronte al santuario di san Biagio, patrono di Maratea e martire armeno, le cui reliquie sono conservate nella basilica.