4 / 5
"Uscire allo scoperto - Perché non bisogna nascondere la propria fede", Mauritius Wilde, Queriniana, 2019. «Questo libro vorrebbe incoraggiare a testimoniare la propria fede, a non rimanere in silenzio. Vorrei risalire a Colui con il quale tutto è cominciato, ossia Gesù Cristo, e mettere a fuoco ciò che la stessa Bibbia dice a proposito del rendere testimonianza» (Mauritius Wilde). Spesso come cristiani facciamo di tutto per non farci notare, al massimo portiamo al collo una catenina con il crocifisso, o teniamo in macchina un rosario appeso allo specchietto. Anche in chiesa approfittiamo della penombra per accendere quasi furtivamente una candela e recitare una preghiera. Insomma: tendiamo a mimetizzarci. Le cose si fanno più avvincenti, però, quando la fede chiede di manifestarsi all'esterno e noi usciamo allo scoperto. L'autore incoraggia a testimoniare la propria fede: come si dice nella Bibbia, a rimanere ancorati ad essa. E invita a tutti gli effetti i lettori a un viaggio emozionante, a un percorso capace di nutrire e arricchire la spiritualità personale di ciascuno di noi.
+

© Queriniana