Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

1/8
FICHI: La dieta tipica mediorientale nel I secolo includeva frutta come i fichi. Sappiamo che Gesù amava i fichi sulla base del racconto riportato in Marco 11, 12-14, in cui cerca i frutti su un albero di fichi, non li trova e maledice l'albero.
2/8
PANE: Il pane era indispensabile nella dieta di Gesù e dei suoi seguaci. Forse era simile al pane d'orzo qui raffigurato, che viene menzionato nell'Antico Testamento. Il pane d'orzo venne anche usato nella moltiplicazione miracolosa dei pani riferita in Giovanni 6, 9.
3/8
SARDINE: Secondo Beliefnet, il tipo di pesce più probabilmente usato per la moltiplicazione dei pesci sono le sardine. Un pastore, scrivendo del miracolo, suggerisce che l'uso delle sardine è molto probabile: “Due pesci, più o meno della dimensione delle sardine, probabilmente pesci d'acqua salata, molto comuni e abbondanti all'epoca nel Mare di Galilea. Un ragazzo, cinque pani d'orzo e due pesci – tre creature insignificanti nella cultura ebraica dell'epoca – sono stati fondamentali per far avvenire quel miracolo potente”.
4/8
PESCE SAN PIETRO: In Matteo 17, San Pietro prende un pesce che contiene una moneta. Si crede che il pesce fosse un Tilapia zilli, noto anche come pesce San Pietro.
5/8
MIELE: Nei Vangeli si dice che Giovanni il Battista si nutriva di miele e locuste. Secondo Beliefnet, anche Gesù mangiava probabilmente il miele, che viene menzionato circa 100 volte nella Bibbia, soprattutto nell'Antico Testamento. Nel Nuovo Testamento viene menzionato nel libro dell'Apocalisse, in cui l'apostolo Giovanni mangia un rotolo dolce come miele.

6/8
AGNELLO: All'epoca di Gesù, l'agnello era una fonte fondamentale di carne. Secondo uno studioso, veniva servito stufato per cena. Nel Nuovo Testament, Gesù viene rappresentato come l'Agnello di Dio che si sacrifica per noi.

7/8
OLIVE: L'olio d'oliva viene menzionato spesso nella Scrittura, ed è probabile che Gesù lo abbia usato per intingerci il pane nell'Ultima Cena, secondo Beliefnet.
8/8
VINO: Il vino compare in tutti i Vangeli – nelle nozze di Cana, nell'Ultima Cena e nella metafora di Gesù in cui Egli afferma di essere la vera vite. Secondo un esperto di vino, quello che bevevano Gesù e i suoi discepoli aveva un sapore molto diverso da quello di oggi, in parte per via della sua conservazione in botti di legno o di ceramica.