6 / 6
Il primo a mettervi alla prova non sarà il vostro tenero bambino piangente e rigurgitante.
Il primo sarà il vostro prossimo, proprio il più prossimo: la mamma, la suocera, la zia, l’amica con figli, l’amica senza figli, la dolce vecchietta al supermercato, la passante. Tutti vorranno darvi consigli non richiesti e che puntualmente sono contrari al modo in cui avete deciso, insieme a vostro marito, di crescere vostro figlio. Bene, qui le cose sono due: o ignorate questi benefattori, o rispondete ai loro sproloqui tentando di essere gentili! Non avete scampo, ci saranno sempre persone che vorranno dirvi come fare le madri, che vi chiederanno “L’hai preso prima di uscire un giubbino per la piccola?”, “No non l’ho preso così se fa freddo si ammala e io sono contenta”. Non lamentatevi, non irritatevi, siate ferme nei vostri intenti ma sempre dolci e gentili, ci guadagnerete in serenità, non vi verranno le rughe e, per chi ha sempre lo sguardo rivolto verso l’Alto, ci guadagnerete un pezzettino di paradiso. Sì lo so, ma perché non le dai il ciuccio così non ti sta sempre attaccata? Guarda che se non la fai piangere un pó prende il vizio. Dalle un pó di camomilla/acqua/ birra/vino invece che solo il latte, no? Se la prendi sempre in braccio la vizi e non vorrà stare mai giù! Questi e altri mille consigli terrificanti e non richiesti vi verranno dati quotidianamente. Invece di farvi il sangue cattivo e arrabbiarvi, siate sorridenti, annuite e poi…continuate a fare ciò che stavate facendo!
+

© Gladskikh Tatiana - Shutterstock