Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

1/10
Non siete obbligati a pregare per ore. Un breve momento per dire qualche parola che venga veramente dal cuore, un Padre Nostro o un'ora della Liturgia delle Ore per i più motivati: tutte queste forme di preghiera sono belle e buone. L'importante è che vi prendiate un tempo di preghiera ogni giorno: la mattina per affidare la giornata al Signore, alla sera per rendergli grazie.
2/10
Leggere la Bibbia (lectio divina) può essere un eccellente punto di partenza per la preghiera di coppia. Potete scegliere insieme un passaggio, poi leggerlo ad alta voce e, dopo un momento di preghiera, confrontarvi su quello che il testo vi ha ispirato.
3/10
Per questo è utile mettere in atto un piccolo rituale: preparare il proprio “angolo della preghiera”, accendere una candela, mettersi in ginocchio (o seduti, o in piedi, a vostra scelta): sono tutti gesti che ci aiutano a riconoscere che Dio è veramente con noi in quel momento.
4/10
Tenete conto di come sta il vostro coniuge: è affaticato? Accorciate il momento di preghiera. Dio comprenderà…
5/10
Se non sapete che cosa dire, restate in silenzio, fianco a fianco con Dio. Dio si manifesta anche nel «mormorio di un vento leggero» (1Re 19, 12).
6/10
Un amico conosce le nostre debolezze, le nostre gioie, le nostre pene. È lo stesso con Dio. Confidategli ciò che oggi vi grava il cuore e non abbiate paura di essere sinceri davanti al coniuge: «La verità vi renderà liberi».
7/10
Non tutti abbiamo avuto il medesimo catechismo, né abbiamo le medesime sensibilità, e non siamo tutti al medesimo punto del cammino spirituale. Da ciò derivano differenti obiettivi di preghiera, alle volte anche dei motivi di discordia. In questo caso occorre pregare perché sia fatta la volontà di Dio e non la nostra. Pregate con Gesù: «Non come voglio io, ma come vuoi tu» (Mt 26, 39).
8/10
La preghiera può essere occasione per rendere grazie per il vostro coniuge: ciò che è, le sue qualità, ciò che ha fatto oggi… L'azione di grazie, l'Alleluia, è una delle forme più semplici e più belle della preghiera.
9/10
«Chi canta bene prega due volte», si è soliti dire che lo dicesse sant'Agostino (ma non è vero). Un inno ascoltato a messa, un canone di Taizé, un Salve Regina: cantare insieme può dare molto tono alla vostra vita di preghiera.
10/10
L'obiettivo è di camminare insieme per avvicinarsi a Dio. Pregate dunque per il vostro coniuge, e siate certi della sua preghiera per voi. Non esitate a benedirvi a vicenda con un segno di croce sulla fronte: è una così bella espressione d'amore… benedicendo il vostro coniuge voi partecipate alla sua santificazione.
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.