Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 16 Giugno |
Santi Quirico e Giulitta
home iconChiesa
line break icon

Come possiamo aiutare le anime del purgatorio?

Veuve regardant photo de son mari décédé

Photographee.eu - Shutterstock

Edifa - pubblicato il 30/10/20

In virtù della comunione dei santi, di quella misteriosa solidarietà che lega tutti i membri della Chiesa, addirittura oltre le frontiere della morte, le anime in purgatorio possono pregare per noi, così come noi possiamo pregare per loro ed abbreviare il loro periodo di purificazione.

di don Pierre Descouvemont

La Chiesa ha inserito molto presto nella Santa Messa una preghiera per i defunti. Una preghiera che già facevano gli ebrei. Infatti, anche se i nostri peccati sono totalmente perdonati da Dio non appena li confessiamo con un sincero desiderio di convertirci, essi lasciano in noi dei riflessi di egoismo o di cattiveria di cui dovremo liberarci per poter entrare nel Regno dell’Amore.

Il purgatorio, diceva il Santo Curato d’Ars, è “una specie di infermeria” dove si viene messi in quarantena perché si è stati contaminati dalla peste nel paese da cui si proviene. Per questo le anime non si ribellano a questa prova di purificazione: sentono di averne bisogno. Ma ciò che è meraviglioso è che, in virtù della comunione dei santi, di quella misteriosa solidarietà che lega tutti i membri della Chiesa anche oltre le frontiere della morte, possiamo accorciare la fase di purificazione di queste anime, e anche loro possono pregare per noi.


CEMETERY

Leggi anche:
Indulgenze plenarie per i defunti: come ottenerle nel mese di novembre

La necessità di pregare per i defunti

È soprattutto l’offerta del Santo Sacrificio della Messa che può aiutarli, perché Cristo è l’unico Salvatore. Ma “per Lui, con Lui e in Lui” possiamo offrire preghiere e sacrifici per loro – i nostri, ma anche le preghiere e i sacrifici di tutti gli altri membri della Chiesa. Da qui l’antica pratica delle indulgenze. La Chiesa infatti crede di aver ricevuto dal Signore il potere di attingere dal tesoro di tutti i meriti dei santi e di riversarli su tutti coloro che accettano umilmente di riceverli. Gesù l’ha promesso a Pietro: “Tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto in Cielo” (Mt 16,19).

È necessario fare tre cose quando recitiamo una preghiera di indulgenza. Riconoscere che mi devo ancora alleggerire da tutto ciò che mi impedisce di correre pienamente verso Dio. Riconoscere la solidarietà che lega tutti i membri della Chiesa: “In Essa – diceva san Gregorio Magno – ognuno porta l’altro, mentre viene portato da lui”. Infine, riconoscere che la Chiesa ha ricevuto dal Signore il potere di attingere a questo tesoro spirituale per distribuirlo a tutti coloro che desiderano beneficiarne.

Il Santo Curato d’Ars ci ricordava spesso il nostro dovere di pregare per i nostri genitori defunti: “Se il buon Dio permettesse loro di mostrarsi, noi li vedremmo gettarsi ai nostri piedi: “Ah! Figli miei” direbbero queste povere anime “abbiate pietà di noi! – Verrebbero a chiedere una preghiera, una Santa Messa. Ma diceva anche: “Se sapessimo quante grazie possiamo ottenere grazie alle anime del Purgatorio, non sarebbero così dimenticate”.


POPE FRANCIS

Leggi anche:
L’indulgenza per i defunti voluta dal Papa nella pandemia

Tags:
anime del purgatoriopurgatorio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
6
POWELL BROTHERS
Sarah Robsdotter
Il video di un bambino che canta al fratellino Down diventa viral...
7
Aleteia
Chi sorride così al momento della morte?
Vedi di più