Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 20 Ottobre |
San Paolo della Croce
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Depressione: come convincere il proprio coniuge a curarsi?

SAD COUPLE

Shutterstock

Edifa - pubblicato il 01/08/20

Avere un coniuge che soffre di depressione è una prova, resa ancor più difficile se questi rifiuta di curarsi. Ecco qualche consiglio per accompagnarlo sulla via della guarigione.

Denis Sonet

La depressione del coniuge ha spesso un impatto negativo sulla vita famigliare. La continua tristezza della persona depressa e la sua facilità a stancarsi finiscono per creare un clima difficile da sopportare, che si accentua notevolmente se si rifiuta di farsi curare. In questi casi, che fare?

Mostrategli che capite quello che sta passando

Vediamo prima cosa non fare: è grande la tentazione di chiedergli di “darsi una scrollata”, di “fare uno sforzo” per uscire dal suo guscio. Ma non si può chiedere ad un uomo senza gambe di camminare! Non possiamo dunque chiedere a chi ha la depressione di reagire perché, appunto, è la “volontà” che è malata: è faticoso anche solo prendersi cura di sé!

Il primo atteggiamento da assumere consiste nel mostrargli che capiamo quello che sta passando. Il depresso è in un permanente stato di afflizione: la vita gli sembra cupa, senza scopo e ne percepisce solo il lato negativo. La perdita di motivazione è aggravata da un’intensa stanchezza che lo paralizza, il che potrebbe irritare il coniuge e fargli pensare che il malato non si stia impegnando. Per quanto una persona sia capace di una dedizione instancabile verso un coniuge afflitto dal cancro, poiché sa che non ne è responsabile, spesso non è in grado di tollerare una malattia, percepita in modo confuso e non imputabile al malato (soprattutto nel caso di chi rifiuta di curarsi!).


DEPRESSED

Leggi anche:
Come superare le paure della depressione

Lasciatelo parlare ed ascoltatelo per accompagnarlo verso una cura adeguata

Il coniuge deve poi permettere alla persona depressa di esprimere i sentimenti negativi che l’assalgono. Può essere il primo terapeuta nella misura in cui accoglie questi sentimenti, facendo attenzione a non sottovalutarli o a correggerli. Inoltre, è utile che il malato sia in grado di esprimere le ragioni del suo rifiuto di curarsi: alcune possono essere fondate se, in passato, dei trattamenti non sono stati risolutivi. Il dialogo tra coniugi, portando un certo conforto all’altro, può ridargli il desiderio di cercare un’altra soluzione più efficace per curarsi.

Ma può non essere sufficiente, da qui il bisogno di prendere dei farmaci. Spesso scettico sull’efficacia degli antidepressivi, il depresso ha bisogno di sapere che c’è una via d’uscita, anche se tende a disperarsi a causa dei ritorni ciclici delle fasi depressive. Incontrare una terza persona che ha vissuto la depressione e che ne è uscita vittoriosa, può mostrargli che è utile cercare nella varietà degli antidepressivi quello che potrà risollevarlo. Infine, passare del tempo in meditazione, nell’abbandono al Signore, ha un vero e proprio valore terapeutico.

Tags:
depressione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
CONFESSION, PRIEST, WOMAN
Gelsomino Del Guercio
Segreto, psicologo e assoluzione: 3 consigli per una corretta Con...
Vedi di più