Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 15 Aprile |
San Damiaan (Jozef) de Veuster
home iconStile di vita
line break icon

L’adulterio può essere perdonato?

Wedding engagement ring - Woman

© Fizkes

Edifa - pubblicato il 27/07/20

Si può perdonare il proprio coniuge senza dimenticare ciò che ha fatto, soprattutto quando si tratta di infedeltà? Ma abbiamo davvero perdonato quando non riusciamo a dimenticare? Come si può ritrovare la felicità nel proprio matrimonio superando una prova simile?

di Marie-Noël Florant

Luisa e Paolo sono al centro di questa tensione straziante e vivono una sofferenza che entrambi descrivono come intollerabile, e non sanno come uscirne. In effetti, Paolo (ma poteva essere anche Luisa) ha avuto una relazione extraconiugale che sua moglie ha appena scoperto. Hanno analizzato insieme questo episodio, hanno capito meglio il concatenamento mortifero per la loro coppia e hanno deciso di riprendere in mano il timone, ciascuno per la sua parte. Si sono chiesti perdono, ma ora si scontrano con i ricordi dell’offesa subìta che riaccendono la loro rabbia e impediscono loro di andare oltre e di riprendere serenamente il loro impegno matrimoniale.

Il perdono, un balsamo benefico per i dolori inflitti e per quelli ricevuti

Che cosa significa perdonare? Significa dimenticare intenzionalmente il tradimento, la ferita e l’amarezza che ha suscitato l’offesa? La collera è una reazione giusta, ma spesso degenera in una volontà di vendetta e di distruzione. La ferita a volte è ancora viva in noi e la vittima la considera una vera e propria ingiustizia: “Non me lo meritavo”. Colui/colei che ha causato questa offesa è in debito nei confronti di colui/colei che è stato offeso. Perdonare non significa cancellare la ferita causata da quest’offesa, ma vuol dire annullare il suo debito.

Per riuscire a perdonare è necessario un allenamento che richiede impegno e tenacia. Quanto alla ferita, ci vorrà sempre del tempo affinché il dolore si affievolisca e la cicatrice rimarrà per sempre: anche Gesù Cristo porterà le stigmate delle nostre infedeltà per tutta l’eternità. Tuttavia, Egli ci ha perdonato tutti i nostri debiti in modo da poterci testimoniare solo il Suo amore, fino alla fine, testimoniando che non c’è prova d’amore più grande che di dare tutto l’amore possibile all’infedele. Non dimentichiamo quindi che ogni giorno, mentre recitiamo la preghiera che abbiamo ricevuto dal Signore, ci rivolgiamo al Padre, osando dire: “Rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori” (Mt 6,12). E dopo aver supplicato Dio nostro Padre in questo modo, non perdoneremmo anche noi il debito all’eletto del nostro cuore, per quanto colossale possa essere?

La guarigione richiede tempo

Quando arriva il momento di perdonare, può capitare che un episodio possa riaccendere il nostro dolore e perturbare questo cammino di riconciliazione con la nostra metà. Si tratta spesso di eventi, come di incontri, immagini, conversazioni, che riportano i coniugi nel passato, al momento dell’episodio della discordia. Ma se rimembriamo questi pensieri negativi rischiamo di trasformarli in statue di sale e per costruire un futuro sereno è importante che non ci si dilunghi oltremodo a guardare indietro.

Se Luisa ritiene difficile allontanare questi pensieri, sarà necessario per lei rivolgersi a dei professionisti competenti e Paolo dovrà accettare che questo lavoro di guarigione richiederà del tempo. Prima di poter dire con il profeta Geremia: “Non ricorderò più il loro peccato” (Ger 31,34).

Tags:
adulteriostile di vita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
5
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
Vedi di più