Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Perché si festeggiano insieme San Paolo e San Pietro sebbene si conoscessero appena?

Saints Peter and Paul
Condividi

Si celebrano insieme il 29 giugno, sono citati insieme nelle litanie dei santi, sono ai lati di Cristo nei mosaici delle absidi bizantine o romaniche… Eppure, non si sono frequentati molto l’un l’altro. Allora perché si festeggiano nello stesso giorno?

Padre Alain Bandelier

Paolo ha incontrato due volte Pietro e gli altri “pilastri” della Chiesa di Gerusalemme si sono incrociati ad Antiochia ed è stata l’occasione di un conflitto. Alla fine, riuscirono ad incontrarsi di nuovo a Roma ai tempi di Nerone, e non hanno subìto il martirio nello stesso giorno, né probabilmente nello stesso anno. La loro festa liturgica potrebbe essere il ricordo del trasferimento delle loro reliquie in un periodo di persecuzione. Perché dunque, ormai, non c’è mai l’uno senza l’altro?

Un doppio patrocinio molto prezioso

Simon Pietro dovrebbe chiamarsi Simone Roccia. “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la Mia Chiesa” (Mt 16, 18). Irremovibile. Non che Simone sia molto solido: i suoi grandi impulsi non vanno lontano: vuole camminare sul mare ma affonda, sarebbe l’ultimo ad abbandonare Gesù, ma sarà il primo a rinnegarLo. Ciò che è solido invece, “infallibile”, è la sua fede. Fede come carisma, che non viene dalla carne e dal sangue, ma dal Padre.

Capiamo allora il perché delle “chiavi del Regno”: l’autorità di Pietro e dei suoi successori è necessaria per mantenere la Chiesa nella verità, e quindi nell’unità. Ma la libertà di Paolo è necessaria per mantenere la Chiesa nella novità dello Spirito Santo, un respiro imprevedibile in un mondo che cambia; senza l’audacia di Paolo, la fedeltà può diventare orgoglio, poi degenerare in rigidità, e l’unità in uniformità. Ma senza la vigilanza petrina, la differenza può anche essere rivendicata con orgoglio, diventando poi divergenza, laddove la missione si espone ai compromessi. Questo doppio patrocinio è quindi prezioso e non dobbiamo perderlo.
San Pietro e San Paolo, pregate per noi!

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni