Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Vivete la Via Crucis a casa con i vostri figli

BOY, CROSS, SUN

Tinnakorn jorruang | Shutterstock

Edifa - pubblicato il 10/04/20

Molti cristiani dovranno vivere il Venerdì Santo senza poter uscire di casa. Ecco consigli e idee per organizzare una Via Crucis a casa con i figli.

di Christine Ponsard 

Molte famiglie vivranno la Settimana Santa isolati nelle loro case e non potranno andare in chiesa. Tra tutto ciò che viene proposto in questa settimana per unire i cristiani alla Passione e alla Risurrezione di Gesù, una devozione in particolare assume una rilevante importanza: il Venerdì Santo, anche se la Via Crucis non è riservata solo a quel giorno. Ma come la si può vivere con i propri figli senza uscire di casa? Una cosa è certa, dovrete dar prova di immaginazione e di creatività!

Fare le 14 stazioni della Via Crucis con i figli

È importante ricordare che la Via Crucis consiste nel meditare la Passione di Gesù, dalla Sua condanna alla Sua sepoltura, in quattordici stazioni. Alcune di queste stazioni sono direttamente ispirate al racconto evangelico, altre provengono dalla tradizione della Chiesa. È essenziale considerare la Via Crucis non come una sorta di “reportage” sulla Passione di Cristo, ma come un esercizio di contemplazione che permette di entrare progressivamente, passo dopo passo, nel mistero della Passione di Gesù. Poiché Gesù è morto alle tre del pomeriggio è preferibile che la Via Crucis venga meditata in quell’ora. A casa si può pregare stando seduti sul divano o camminando per l’appartamento, o accompagnati da un sacerdote via video.




La Via Crucis a casa è facile da organizzare: basta partire dalle quattordici stazioni che vengono commentate in molti messali e libri di preghiere, con testi della Sacra Scrittura a sostegno, intervallando la meditazione con qualche canto, momenti di silenzio e preghiere dette insieme. I figli possono realizzare quattordici croci e delle immagini (disegnate, dipinte o ritagliate su carta) che rappresentano i quattordici momenti della Passione di Gesù, che potranno poi essere ripartite in tutta la casa; sarà una buona occasione per tenerli occupati durante la quarantena e allo stesso tempo fare un po’ catechismo con loro.

Top 10
See More