Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconFor Her
line break icon

Giochi in famiglia che non richiedono materiale aggiuntivo

HAPPY, FAMILY, HOME

Liderina | Shutterstock

Edifa - pubblicato il 29/03/20

Vi mancano le idee per tenere occupati i vostri figli durante la Quarantena? Ecco alcuni giochi divertenti da fare in casa, tutti insieme.

di Stéphanie Geustmaried

Tenere occupati i propri figli dalla mattina alla sera, approfittandone per insegnare mentre si divertono, senza uscire di casa, è un dilemma che molti genitori si ritrovano ad affrontare. Ecco una selezione di vari giochi che non richiedono nessun materiale particolare e permettono di far passare il tempo durante la permanenza a casa.

Indovina!

– Acqua/fuoco

Regola del gioco: un giocatore sceglie un colore o un oggetto in casa. Gli altri giocatori devono indovinare, dando suggerimenti ai quali lui risponde con “acqua” o “fuoco” per indicare quanto si avvicina alla risposta esatta.

– Chi sono?

Regola del gioco: un bambino sceglie qualcuno o qualcosa e lo definisce: “Sono… un animale, con il pelo marrone, vado in letargo…”, finché un giocatore, ponendo domande, non riconosce la risposta corretta.

– Diploma di maturità

Regola del gioco: un genitore dà una lettera e decide poi un nome che inizia con essa (paese, animale, celebrità, oggetto, professione…). Vince il primo che facendo domande indovina la soluzione.

Canzoni

– Conosciamo la canzone

Regola del gioco: un bambino canta una melodia con la bocca chiusa e gli altri devono indovinare il titolo. Per far partecipare tutti i bambini, è meglio cantare a turno e segnare i punti su un pezzo di carta.

– Karaoke

Regola del gioco: ognuno sceglie la sua canzone preferita. Quando si abbassa il suono per qualche istante gli altri giocatori devono continuare a cantare. Risate garantite!

– L’ulufuntu

Regola del gioco: si canta una canzone nota, tutti i giocatori devono trasformare tutte le vocali durante il ritornello in “i”, “o”, “u”. Esempio: ” Un éléfante che andava in giro…” diventa in versione “u”: ” un ulufuntu, chu unduvu un guru…”.

Giochi di immaginazione

– “Quando all’improvviso…”

Regola del gioco: un giocatore inizia una storia. Dopo due minuti, la conclude con “quando all’improvviso…” e dà la parola al giocatore successivo, che inventa il resto.

– Discorso improvvisato

Regola del gioco: un bambino inizia un monologo. Ognuno pronuncia una parola a turno che lui deve introdurre immediatamente nel suo discorso.

– Tre gattini

Regola del gioco: I giocatori devono trovare una parola che inizia con l’ultima sillaba della parola precedente. Se nessuno riesce, si prende l’ultima lettera.

Per calmarli un po’

– “Nella mia stanza, ho trovato”

Regola del gioco: Il primo giocatore dice: “Nella mia stanza ho trovato dei libri.” Il giocatore successivo ripete la frase e aggiunge un oggetto. Il giocatore che commette un errore viene eliminato.

“Cosa si mette dentro?”

Regola del gioco: un genitore comincia: “Vado al mercato. Nel mio cestino non si mette niente con la “i”. Cosa mettiamo dentro?” Uno alla volta, i bambini trovano un prodotto (uova, patate, ecc.) Una variante: “Mettiamo tutto in “ini”. Cosa mettiamo dentro? Peperoncini, pomodorini…

– “Ah, ah, ah, ah!”

Regola del gioco: ogni giocatore dice “ha!” a turno. Determinare il numero di “ha! (uno solo, due, cinque, o uno, poi due, poi tre, ecc.) con un tono particolare o meno. Chi ride ha perso. (Questo gioco non sempre fa calmare).

– Storia con i buchi

Regola del gioco: uno dei genitori racconta una storia sottovoce e s’interrompe di tanto in tanto. I bambini devono indovinare la parola mancante e dirla sottovoce.

Tags:
giochiquarantena
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più