Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda

E se una lettera potesse aiutarvi a perdonare gli altri?

Rawpixel.com - Shutterstock

Edifa - pubblicato il 03/03/20

Perdonare qualcuno che vi ha fatto molto male vi sembra impossibile? Questo metodo vi aiuterà a fare un passo verso chi vi ha ferito profondamente

di Yves Boulvin*

“Non posso perdonarlo”, “Non lo accetterò mai!” Certi avvenimenti o persone che ci hanno feriti e a cui pensiamo costantemente, a volte proprio non ci vanno giù. Per quanto siano ingiuste, potrebbero comunque aiutarci a cambiare, dobbiamo solo trarne una lezione positiva mentre rifiutandoli blocchiamo noi stessi e ostacoliamo l’azione di Dio. Ci chiudono e ci ingabbiano, impedendoci di evolvere. Come possiamo liberarci da tutti questi rancori che ci opprimono, per poter vivere il presente e sentirci più liberi?

Riscoprire la gioia d’amare scrivendo delle lettere

Alcuni terapeuti propongono ai loro pazienti di scrivere una lettera nella quale possono sfogarsi ed esprimere oltremodo tutti i rimproveri che potrebbero fare ai loro genitori, parenti, capo… insomma, tutti quelli che li hanno feriti. Provate questo metodo, ma attenzione, non inviate la vostra lettera! È una “lettera spazzatura” che esprime i sentimenti contraddittori che si provano. Giorno dopo giorno, completate la vostra lettera fino a quando non vi sentirete sollevati. “Ecco, è uscito fuori tutto!”. Potete leggerla a qualcuno vicino a voi, nel quale avete piena fiducia, per assicurarvi che la “pulizia” sia fatta. Ma non restate su quelle note negative! Scrivete questa volta una seconda lettera piena d’amore, positiva, e in essa potete esprimere la vostra gratitudine per tutto ciò che queste stesse persone vi hanno dato. Portate alla memoria i bei ricordi, cercate di capire le loro difficoltà, finché non ne proviate compassione. Ogni giorno scrivete questa lettera per completarla fino a quando vi sentirete in pace e pervasi dal perdono di Dio. Questi due passaggi sono spesso necessari affinché il passato non vi appesantisca più e perché impariate a discernere. Con questo metodo, ne uscirete più forti, più amorevoli e soprattutto più positivi!

——
*Yves Boulvin è Formatore in relazioni umane, psicologo e consulente

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più