Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 21 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Sapete che potete adorare Dio in ogni circostanza?

HAPPY WOMAN

Shutterstock

Edifa - pubblicato il 31/01/20

L’adorazione è un’azione volontaria: potete adorare Dio quando e dove volete. Ma bisogna pur sempre imparare a farlo bene…

di Jean-Hilaire Ardillier

Per adorare Dio, basta dirGli queste semplici parole: “Signore, sono in Tua presenza e riconosco che Tu sei al primo posto nella mia vita. Tu sei il mio Dio, il mio Creatore, il mio Padre del Cielo e mi abbandono tra le Tue mani. Ti affido la mia vita e tutto ciò che mi appartiene, perché Ti amo e voglio appartenere solamente a Te”. Questa preghiera può durare un minuto, o di più o di meno, a seconda delle circostanze.

Come diventare un “adoratore”

Al mattino, quando vi alzate, la prima azione che può dar colore alla vostra giornata è l’adorazione. Allo stesso modo, la sera nel momento di andare a letto. E perché non durante la giornata tra un’attività e l’altra? Per aiutarvi, potete riservare delle fasce orarie sulla vostra agenda per adorare ogni giorno.

Se le circostanze lo permettono, potreste anche inginocchiarvi, come Mosè che si prostrò davanti a Dio. Oppure fatelo semplicemente nel vostro cuore, inchinandovi e raccogliendovi per un momento per dare a Dio il Suo posto, al centro della vostra vita. In questo modo, compiendo degli atti di adorazione, diventerete poco a poco un vero e proprio “adoratore”.

Tags:
preghiera
Top 10
See More